LIBERE-AZIONI. Storie di ordinarie reclusioni e di straordinarie liberazioni

x
Sabato 29 Aprile 2017 03:00pm - 08:00pm
di Michael J. BellVisite : 42

Luogo : Opificio dei Sensi - Via Brolo Musella, 27, 37036 San Martino Buon Albergo
Contatto : https://www.facebook.com/events/144080079446721/
PROGRAMMA:
- dalle ore 15,00 MOSTRE FOTOGRAFICHE
* RECLUSI (di Francesco Cortonesi)
* UN INCONTRO MANCATO (di Stefano Belacchi)
- ore 17,00 TAVOLA ROTONDA con Francesco Cortonesi , Marco Verdone, Serena Capretti, moderatore Sergio Marchese
- dalle ore 20,00 CENA VEGAN (su prenotazione)

PRESENTAZIONE:
Abbiamo fortemente voluto questo evento e non a caso in questa data, vicino al 25 aprile, ricorrenza della LIBERAZIONE, come fortemente abbiamo voluto questi relatori e queste mostre fotografiche, affinché possano diffondere un messaggio di libertà e LIBERAZIONE. E l’abbiamo intitolato LIBERE AZIONI, perché LIBERE AZIONI sono quelle degli attivisti che effettuano indagini negli allevamenti, di coloro che ne aprono le gabbie, di chi pensa che la detenzione umana sia troppo spesso DISUMANA e silenziosamente e con pazienza svolge il proprio lavoro aprendo il proprio cuore ad ogni essere vivente lasciando un messaggio di empatia, di chi ha aperto gli occhi ed opera quotidianamente perchè tutti possano comprendere realtà ancora poco conosciute. Di chi, come noi, crede nell'importanza della liberazione dall'oppressione mentale e fisica e nel grande valore anche di una sola una parola, di un’immagine o di un’azione che possano condurre l'essere umano alla consapevolezza.
LIBERE AZIONI sono quelle che potrebbero fare gli animali, tutti gli animali (umani e non umani) una volta divenuti esseri liberi.

MOSTRE FOTOGRAFICHE
- “RECLUSI. STORIE DI PERSONE INNOCENTI ARRESTATE” di Francesco Cortonesi. Reportage fotografico sulle vite degli animali chiusi negli zoo della Toscana. “Senza alcun capo d’imputazione, animali non umani vengono ancora oggi privati della libertà per essere rinchiusi in zoo, circhi, delfinari, mostre e fattorie didattiche -scrive Cortonesi- come alcuni uomini, le cui storie sono presentate nella mostra, anche gli animali sono innocenti, eppure si sente il bisogno di rinchiuderli, in questi casi per il nostro intrattenimento”
- "UN INCONTRO MANCATO" a cura di Stefano Belacchi, è un progetto fotografico di documentazione e riflessione sull'allevamento animale. “Al di là dell’atto documentaristico, l’intento di questa esposizione è quello di farci riflettere sul nostro ruolo e su quello dello strumento fotografico; risvegliare il senso di urgenza legato all'esposizione dell’altrui sofferenza, la subitanea necessità di intervento solidale che il dramma perpetuo degli animali richiede”

RELATORI:
- FRANCESCO CORTONESI, attivista per i diritti degli animali, ha pubblicato alcuni racconti ed ha recentemente realizzato due mostre fotografiche: una sulla storia di Nannetti Oreste Fernando in arte NOF4, internato a vita nel manicomio di Volterra e “Reclusi” sulle storie degli animali che vivono negli zoo della Toscana. Da una delle fotografie di quest'ultima è nato il progetto IostoconBruno che ha portato alla chiusura dello zoo di Cavriglia. https://www.facebook.com/IostoconBruno-343442805853067
- SERENA CAPRETTI, Coordinatrice Essere Animali Brescia.
Essere Animali è un’associazione no-profit che, attraverso il coinvolgimento delle persone, promuove un cambiamento culturale, sociale e politico, volto a superare tutte le forme di sfruttamento nei confronti degli animali che condividono con noi il pianeta. Impegno quotidiano affinchè la terra in cui viviamo torni, per esseri umani e animali, luogo dove poter convivere con altre specie, senza violenza, né specismo o discriminazioni, dove venga tutelata la biodiversità e incentivata una nuova cultura ecologica. Essere animali mette in pratica l'attivismo per mezzo di campagne di sensibilizzazione e protesta, salvataggio diretto di animali, educazione, informazione ed investigazione condotte nei luoghi dove gli animali vengono reificati. Questo perchè l'abolizione di ogni sfruttamento divenga, non solo una scelta personale, ma una questione di giustizia nei confronti di individui che, pur appartenendo a specie differenti dalla nostra, condividono con noi la capacità di provare dolore e gioia.
- MARCO VERDONE, medico veterinario, omeopata di frontiera. Dal 1989 al 2015 ha lavorato come consulente della Casa di Reclusione dell’isola di Gorgona (LI). Questa è una delle poche realtà carcerarie italiane in cui i detenuti godono di enormi spazi di libertà e del contatto con animali non umani. E’ stato consulente veterinario omeopata per il Parco Regionale di S. Rossore (PI) ed ha insegnato e divulgato la medicina omeopatica. Le sue pubblicazioni: “Il respiro di Gorgona” “Ogni specie di libertà. Carta dei diritti degli animali dell’isola di Gorgona. Il sogno di un mondo migliore per tutti i viventi" “L’isola delle bestie” dove sono riuniti racconti e riflessioni sulla sua lunga esperienza in campo.

MODERATORE: Sergio Marchese, attivista di Essere Animali

Per maggiori info/prenotazioni cena: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell: 349.5275105

indietro