Acuarela, il Blog

Quinto dìa

Scritto da: irene

Questo utente ha pubblicato 18 articoli.

Per raccontare dell'invitata improvvisata, venuta a farci visita mercoledì 15 aprile, forse devo spiegare un po' chi sono io e cosa ci faccio in Cile...

Purtroppo, a differenza di Ninoska, Connie e Brayan, non mi ritengo particolarmente brava nel descrivermi...

Provo a partire dalla cosa più semplice, ovvero dal perché sto vivendo a Santiago de Chile: partecipo al progetto Caschi bianchi – corpo civile di pace, della Comunità Papa Giovanni XXIII che coinvolge 45 ragazze e ragazzi in servizio civile all'estero. Siamo sparsi per il mondo, tra Sud America, Africa, Medio Oriente, Est Europa e Asia e siamo inseriti in ambiti differenti. Io da 6 mesi ormai sono stata travolta da questa metropoli sudamericana, e soprattutto dalle sue profonde e “malfamate” periferie...

Siamo in sei qui in Cile e lavoriamo in progetti diversi, dalla promozione dei diritti dell'infanzia all'appoggio ai disabili, dall'organizzazione di laboratori sulla nonviolenza alla condivisione diretta con ragazzi di strada.

Il mio sogno di partecipare ad un programma radio è stato esaudito a marzo, quando abbiamo di fatto iniziato con le registrazioni di Acuarela: los derechos humanos a todo color .

Ad aprile è arrivata Laura, la nostra tutor italiana, per valutare i primi mesi di servizio, e dal momento che sarebbe venuta alla radio per “supervisionarmi”, io e Leo decidiamo di approfittarne per intervistarla. Anche Laura a suo tempo era stata casco bianco in Brasile, quindi l'intervista si sarebbe concentrata sul Teatro dell'Oppresso e sul lavoro che aveva portato avanti nel contesto in cui aveva vissuto. Lei era un po' tesa e io di più!!! L'idea non era brutta, ma Laura purtroppo non parlava in spagnolo e io pensavo di poter tradurre tranquillamente dall'italiano, cosa che invece è risultata più difficile del previsto! Fortunatamente c'era Irene (l'altra, cioè, il capo, responsabile del Go'el) che mi dava una mano...

Alla fine è andata, anche se con un po' di perplessità. E penso che la Laura sia ora felice d'essere entrata nella storia del nostro programma e di andare in onda oggi 16 giugno su yastaradio.com!