Acuarela, il Blog

La Convenzione Internazionale sui diritti dell'infanzia

Scritto da: Alessandro Lodi

Questo utente ha pubblicato 30 articoli.

Acuarela alla Moneda

Il 20 Novembre del 1989 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approva la Convenzione Internazionale sui diritti dell'infanzia attualmente ratificata da tutti i paesi del mondo con l'eccezione di Somalia e Stati Uniti. Con questo trattato si introduce il concetto del bambino come soggetto di diritto invece che come mero oggetto di tutela e protezione. Ai diritti universalmente riconosciuti (quali il diritto al nome, alla sopravvivenza, alla salute, all’istruzione) si affiancano una serie di diritti di nuova generazione come il diritto all'identità del bambino, il rispetto della sua privacy, della sua dignità, della libertà d’espressione e il diritto ad essere ascoltati in tutti i procedimenti che li riguardano, compresi i procedimenti giudiziari.

In occasione del ventesimo anniversario della Convenzione, la Rete di Ong cilene che si occupano di infanzia e adolescenza  ( http://infanciachile.cl/ )  ha elaborato una proposta per la realizzazione di una politica integrale di protezione dell'infanzia scaricabile a questo indirizzo.

 Manifestazione

La proposta nasce da un lungo processo partecipativo che ha coinvolto circa 420 bambini, bambine e adolescenti tra gli 8 e i 19 anni e ben 38 organizzazioni sociali.

Trentacinque sono le proposte emerse in seguito ai diversi incontri realizzati che riguardano principalmente i modelli di protezione, le politiche pubbliche, l'interculturalità, la partecipazione e il protagonismo di bambini e adolescenti. Il risultato di questa mobilitazione collettiva è stato consegnato alla Ministra Paula Quintana Melendez, responsabile del Ministero di Pianificazione e Cooperazione, in occasione di una festosa manifestazione che ha riempito di gioia e di colori il centro di Santiago.
Di questi temi abbiamo parlato a Radio Siglo XXI con il Tio Leo, Ninoska e soprattutto con Betsy ormai parte integrante della famiglia di Acuarela: derechos humanos a todos color.

I ragazzi consegnano la proposta alla Ministra

La Ministra con i ragazzi

La Ministra