Acuarela, il Blog

La timidezza

Scritto da: Alessandro Lodi

Questo utente ha pubblicato 30 articoli.
 
Il dizionario della lingua italiana definisce la timidezza come: “Carattere di chi è timido, riservato, per paura del giudizio altrui o per timore di sbagliare; comportamento impacciato e schivo”.

La timidezza è facilmente individuabile in una persona, in quanto si manifesta con rossore in viso, sudorazione, battito cardiaco accelerato, una certa compostezza e rigidità, tremori, nausea e ansia, tutte sensazioni che comunque variano sensibilmente da persona a persona.

La timedezza inoltre é meschina. Spesso si nasconde. Ti illude. Ti fa credere di essere coraggioso e poi all’improvviso ti colpisce. É un essere strano che predilige vivere in luoghi particolari. Uno di questi é sicuramente la Radio. La paura del microfono ha colpito tanti e continuerá a fare vittime.

Non c’é quindi da stupirsi se Bryan (11 anni), Nora (8), Daniza (13), Benjamin (13), Felipe (13) e Leandro (12) tutti ragazzi che frequentano il Programma di Prevenzione Comunitaria (PPC) di Pablo de Rocka, quartiere della Pinatana, alla loro prima partecipazione ad un programma radiofonico si siano fatti intimidire da quel microfono. A vederli giocare, nei minuti immediatamente precedenti la trasmissione, ci si stupiva per l’energia e la gioia che trasmettevano. Erano tutti impazienti di poter raccontare le attivitá, i laboratori e le gite realizzate grazie al PPC.

Una volta entrati nella stanzetta di registrazione l’espressione sul loro viso é cambiata. La timidezza li stava aspettando nascosta nelle piccole stanze di Radio Siglo XXI.

Benjamin, Felipe e Leandro 

I ragazzi del PPC Pablo de Rocka