Acuarela, il Blog

Al congresso bambini e parlamentari

Scritto da: serena

Questo utente ha pubblicato 27 articoli.

Con un evento senza precedenti 40 bambini, accompagnati dal rappresentante UNICEF per il Cile, Gary Stahl e un membro della corporazione OPCION, son stati invitati alla Camera del Senato per festeggiare insieme ai Senatori e Deputati, i 20 anni dalla firma della Convenzione.

I Bambini hanno potuto visitare così gli ambienti del Congresso, in Valparaiso, e conoscere l’iter di una legge per arrivare a promulgazione; inoltre hanno potuto confrontarsi con i senatori sui temi dell’infanzia.

Il Presidente del Senato ha sottolineato che il loro impegno non è terminato con la firma della Convenzione e ha ricordato le mete raggiunte in questi anni conclusesi come la promulgazione di leggi come ad esempio la legge sulla Violenza Interfamiliare e la legge sui delitti sessuali che stabilisce un sistema di responsabilità degli adolescenti sull’infrazione della legge penale e la legge che modifica il codice del lavoro con la possibilità di assumere un bambino solo successivamente al termine della scuola basica obbligatoria. Inoltre ha sottolineato gli avanzamenti fatti per garantire a tutti una scuola completa e gratuita e l’uguaglianza tra figli legittimi e illegittimi.

Al termine i Senatori hanno firmato un documento compromettendosi così nelle politiche dell’infanzia e dell’adolescenza.

Escalett, una testimone del PPC, ci racconta“...igual fue como chistoso, por que como que fuimos a revolucionar todo, ellos son como serios pero con nosotros como que se desordeno todo, de repente como que nos estaban muy concentrados en lo que sucedia, por que habia muchos internet, mail, facebook”

( “... è stato divertente, abbiamo rivoluzionato i Senatori, erano molto seri però con noi si sono disordinati, non erano molto attenti perché erano impegnati a giocare con noi in internet, mail, face book …”).

Nella trasmissione di oggi l’Escarlett ci racconta anche di quando, con altri bambini, ha soffiare le candeline sulla torta della Convenzione sui diritti dei Bambini. Era presente l’ex presidente Patricio Aylwin il quale ha messo la 20ª firma che, nel 1990, ha reso possibile l’approvazione della Convenzione nel mondo, un anno dopo in Chile.