Acuarela, il Blog

DOMINO (un gioco di potere)

Scritto da: Utenti Vari

Questo utente ha pubblicato 272 articoli.
Autore: Irene Antonietti
 
Nella trasmissione di questa settimana i ragazzi del gruppo di teatro Mundo Urbano (che fa parte del Progetto Go’el Cile) ci raccontano del loro nuovo spettacolo “DOMINO, Un gioco di potere” e della loro esperienza nel laboratorio teatrale.

DOMINO, Un gioco di potere” come gli altri spettacoli (“Lapsus” del 2008 e “La vita in 7 capitoli” del 2009) é il risultato di un processo di creazione e elaborazione collettiva grazie alla quale, attraverso tecniche di improvissazione, sono state create le scene relative al tema centrale dello spettacolo: il POTERE (nei diversi modi e significati con cui si manifesta nella societá). Questa opera realizza un viaggio burlesco nelle diverse forme con cui il potere si manifesta nelle nostre vite quotidiane, approfondendo i meccanismi attraverso i quali ci seduce a impugnare armi, a ubbidire, a comandare.

 
Un potere che si muove dal dominio e la influenza che si possono esercitare sugli altri. Peró, nel nostro viaggio di ricerca, grazie alla voce dei giovani adolescenti partecipanti al laboratorio abbiamo scoperto un altro modo di pensare al potere: come una facoltá per fare e realizzare, una condizione di POSSIBILITÁ contraria alla IMPOSSIBILITÁ che loro vivono e sentono quotidianamente. Per questa ragione lo spettacolo si sviluppa in una metaforica prigionia di un gruppo di giovani che aspirano a tenere il potere della televisione, delle armi, della politica, del denaro. Allo stesso tempo, mentre si sviluppano le differenti scene attraverso le risate e l’umore, questi stessi poteri vengono messi in ridicolo, facendo emergere con forza che i giovani non aspirano a niente di tutto ció. Lo spettacolo suggerisce quindi una ricerca che permetta a ciascuno di POTER essere, amare, dire, creare, esprimersi e sognare.