Speciale Isakatai n°1 - resoconto carnevale

Scritto da: Van

Questo utente ha pubblicato 83 articoli.
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Quest'anno per Ponti non c'è stato il martedì grasso, a causa di una improvvisa nevicata che ha trasformato la piazza del paese in una landa ghiacciata e acquosa, impedendo così la festività.
La festa è quindi stata posticipata al sabato seguente, questa volta senza alcun problema.
Una bella giornata di sole seppur con quella fastidiosa brezzolina fredda, è cominciata con i giochi
più tradizionali della nostra zona: spara elastico, rompi nocciole e i trampoli (più pericolosi di quanto sembrino), il tutto organizzato dall'associazione “I Piassarotti”.
Gli animatori del Crest, invece, oltre ai giochi da loro proposti (a tema Puffi), hanno realizzato una caccia al tesoro che si è svolta in buona parte del paese, con piccoli incidenti da parte dello staff.
Tano, Mas & Pech durante l'asta delle torte
A seguito della caccia al tesoro, il cui premio erano delle caramelle (di cui buona parte vennero lanciate in giro per la piazza durante la giornata), si è svolta la sfilata per la maschera più bella e, nonostante i tanti piccoli e timidi concorrenti, a vincere è stato un bimbo con un costume da Spongebob fatto in casa, degno di un cosplayer semi-professionista. Inoltre, fuori concorso, sono stati premiati anche una simpatica suora fuori dall'ordinario e il membro segreto de “I cugini di campagna”.
Alla fine è arrivato il nostro turno, con una rapida asta delle torte gentilmente fornite dalle nostre madri, ma soprattutto dal nostro lavoro. A fare da banditore è stato Pech, alias Enrico, assistito da Mas, Tano e Van. Le nostre vallette Lisa e Martina, che hanno aiutato prima di tutto gli animatori del Crest, ci hanno poi fornito un valido aiuto portando la merce al banco dell'asta. Le torte sono andate a ruba, con una buona offerta da parte dei nostri concittadini, primo cittadino compreso che si è aggiudicato la torta rustica con noci e pinoli.
Per tutta la durata della manifestazione, la Pro Loco locale ha fornito un servizio “merenda”, a base di Fogasìn, cioccolata calda e vin brulè.

In definitiva è stato stato un tipico carnevale Pontirolo, i bambini si sono divertiti a bombardare (e a bombardarci) con coriandoli, stelle filanti e schiuma a destra e a manca, e anche gli adulti se la sono spassata per bene in quel sabato pazzerello.

Isakatai vi dà appuntamento al prossimo resoconto e alle prossime puntate.