Paganesimo et Rinascimento: cosa ascolterete nella prima puntata della stagione

Scritto da: Radu

Questo utente ha pubblicato 162 articoli.
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Eccoci dunque alla prima puntata della stagione. Partiamo subito coi Kampilan, che innalzano la gloria delle culture native in opposizione all'arroganza monoteista, per poi passare al rock piromane di Me And That Man, per ribadire che qui si odiano sul serio le religioni del libro. Dopo un doveroso tributo alla memoria di Murray Schafer, ascoltatore del genius loci, i Green Lung ci accompagneranno per i boschi inglesi ad assistere ad oscuri riti, come oscura è la lettura che ci proporrà Emi per "Letture Pagane": La Faccia Verde, di Gustav Meynrik. In chiusura un terzetto di novità discografiche, un brano dei Murmur Mori che già ascoltammo tempo fa e che qui vi riproponiamo tratto dal recente Concerto a Montorfano, Il ritorno del folk sciamanico dei siberiani Nytt Land e infine il graditissimo ed epico ritorno dei polacchi Graveland con un disco di grande spessore lirico e musicale. 

 

Kampilan -Battle of Mactan (da Tliltic Tlapoyauak- Crepúscolo Negro, 2014)

Me and That Man – Burning Churches (da New Man, New Songs, Same Shit Vol 1 – Napalm, 2020)

LUNGA VITA AL GENIUS LOCI: Murray Schafer – Estratto da The Vancouver Soundscape (Ensemble Productions, 1973)

Green Lung – The Ritual Three (da Woodland Rites – Svart, 2020)

LETTURE PAGANE: Gustav Meynrik - La Faccia Verde

Murmur Mori – Libera Musa (da Concerto a Montorfano – Stramonium, 2021)

Nytt Land – U-Gra (da Ritual – Napalm, 2021)

Graveland - Enlighted By The Wisdom Of Runes (da Hour Of Ragnarok – The Oath/ White Wolf prod. , 2021)