Paganesimo et Rinascimento: ecco cosa sentirete nell'ultima puntata dell'anno

Scritto da: Radu

Questo utente ha pubblicato 92 articoli.

PR 03 02

 

La puntata di oggi partirà coi black metaller greci Naer Mataron e la loro invocazione al dio Pan, per poi rimanere in area mediterranea con gli Asping che, nell’album “Lion of Piraeus”, rinnovano un antico legame fra Scandinavia e Mediterraneo. Ancora dal sud dell’Europa provengono i lucani Flamen, che ci guidano nell'oltretomba col benestare dei numi, mentre il brano “Tul-Ni-Că-Rînd” ci porterà ad est nel ricordo dei Negura Bunget. I controversi Absurd rinnoveranno la nostra opposizione al cristianesimo mentre la lettura pagana di oggi, ancora tratta da “Come Si Può Essere Pagani?” di Alain de Benoist, si occuperà di un aspetto più propositivo della nostra filosofia. Avviandoci verso alla conclusione incontreremo Steve Von Till, col suo folk cupo e poetico, che ci preparerà alla celebrazione del solstizio d’inverno evocando la caccia selvaggia, e gli aborigeni dell’Australia che festeggiano idealmente l’allontanamento dei turisti dalla loro montagna sacra con un "Cloud Chant" tratto dall’imprescindibile raccolta della Folkways “Primitive Music Of The World”. L’ultimo pezzo della puntata e dell’anno è un canto di rinascita doverosamente dedicato a M. The Bard degli Skoll a due anni dalla scomparsa: una figura che ci manca molto ma il cui esempio ci ispira ancora profondamente.

Naer Mataron – The Great God Pan (Da Up Form The Ashes – Black Lotus, 1998)
Asping – Vaggvisa (Da Lion Of Piraeus – Annapurna Production, 2019)
Flamen – II (Da Furor Lunae – Wolfspell Records/Lower Silesian Stronghold, 2019)
Negură Bunget – Tul-Ni-Că-Rînd (Da Zi – Lupus Lounge, 2016)
Absurd – Gates Of Heaven (Heven) (Da Facta Loquuntur – No Colours, 1996)
LETTURE PAGANE: Alain De Benoist - Come Si Può Essere Pagani? (Settimo Sigillo, 2015)
Steve Von Till - The Wild Hunt (If I Should Fall To The Field – Neurot Recordings, 2002)
Music Of Australia – Cloud Chant From North-East Arnhem Land (Da Enry Cowell - Primitive Music Of The World, Smithsonian Folkways Recordings, 1962)
Skoll – Rebirth-Uthark (Da Warrior Of The Misty Fields – Huginn, 2002)