ABHOR - I.gne N.atura R.enovatur I.ntegra

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: GodTech

Questo utente ha pubblicato 86 articoli.

X-Horizon Records, 2001

Esce per la X-Horizons il primo full-lenght dei padovani ABHOR, band che avevo già conosciuto grazie ai due demo 'In Tuo Honori Preparatum' e 'Nox Isecuta Est' (oggi raccolti entrambi nel CD 'Nequaquam Vacuum' ) e che annovera tra le proprie file alcuni membri di EVOL e DEATH DIES. Già dall'ascolto delle suddette tapes non ero rimasto particolarmente colpito dagli ABHOR e oggi con il debut-CD le cose non sono cambiate. La musica degli ABHOR si assesta su velocità non troppo sostenute, un black cadenzato coadiuvato da tastiere in chiave sinfonica e screams agghiaccianti che si alternano a parti recitate in latino. 'I.N.R.I.' è un lavoro suonato in maniera inappuntabile e con un suono dignitoso ma manca in maniera evidente di personalità e di spunti che in qualche modo riescano a coinvolgere. Se questi difetti potevano ritenersi trascurabili in un demo, lo stesso trattamento non lo si può riservare ad un album di lunga durata e soprattutto in un genere come il black metal, dove la mediocrità di troppe band (tutte uguali) sta dilagando! 'I.N.R.I' non è un album mediocre, sia ben chiaro, ma per quanto mi riguarda risulta innocuo ed ancora un po' acerbo, privo di quei momenti di reale bellezza che lo facciano decollare. D'altra parte, il fatto che gli ABHOR godano di un nutrito seguito di fan, mi darebbe torto nel giudicare così duramente 'I.N.R.I.' e conferma che il mio è solo un parere personale... quindi dategli comunque un ascolto!