ABIGAIL'S MERCY - Salvation

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1215 articoli.

2005 (Casket Records /Audioglobe)

voto: 50

# PER CHI ASCOLTA: Rock/Gothic, Sisters of Mercy e Lacuna Coil

Questo mese Klaus non è stato molto clemente con il sottoscritto: mi ha propinato una serie di uscite non certo brillanti. E' il caso dei britannici Abigail's Mercy, esponenti di un certo gothic rock "vecchia scuola" non proprio fenomenale, anche se a mio avviso le qualità tecniche e compositive la band le avrebbe anche. Innanzitutto però, bisognerebbe capire come si vuole suonare: se irrobustire un po' di più il sound per non renderlo troppo scialbo e molle, invece di quei suoi passaggi che rasentano il pop rock con, allo stesso tempo, la voce di Steve che in alcuni gorgheggi ricorda quella di L.G. Petrov degli Entombed. In alcuni momenti il combo inglese ricorda i Paragon of Beauty o i nostrani Lacuna Coil, mentre in altri, chiari sono i riferimenti al punk rock anni '80 (Billy Idol in primis, basti ascoltare "Keep me coming"). Appurato questo, andrebbero fatte alcune correzioni all'interno della line-up: per prima cosa si dovrebbe scegliere una nuova cantante femminile per sostituire la penosa Lindsay oppure decidere di lasciar cantare esclusivamente Steve, a cui manca comunque una certa dose di personalità. Alla fine, probabilmente, riuscirei anche ad apprezzare il cd, senza farlo arrivare necessariamente al patibolo... e dire che alcuni brani di "Salvation" non sarebbero neppure da buttare nella pattumiera, anche se non stroncare il debut del quintetto albionico, ora come ora, mi viene assai difficile. Gli Abigail's Mercy hanno concepito un album un po' strano, che dividerà la critica in detrattori e ammiratori. Per ora mi schiero con i primi, in attesa che la band faccia maggior chiarezza sul come suonare...

# MASSIMA ALLERTA: l'assolo centrale di "Meaningless"

# COLPO DI SONNO: l'inizio di "Ashes" che sembra un brano di Vasco Rossi.