SHADOWS LAND - Terminus Ante Quem

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1268 articoli.

2006 (Osmose Productions)

voto: 60

# PER CHI ASCOLTA: Brutal Death, Morbid Angel, Korowa, Limbonic Art

Ormai le uscite metal decenti in campo estremo si contano sulle dita di una mano e decisamente gli Shadows Land non fanno parte di questa esile e fortunata schiera di band. Ancora una volta la Osmose ci propina un'uscita abbastanza fallimentare che prova in ogni modo a conquistare l'ascoltatore ma che alla fine arranca e non fa altro che confermare il non brillante stato di grazie di una label che anni fa poteva invece vantare nel suo rooster band come Impaled Nazarene, Enslaved, Pan.thy.mo.nium e ABSU, mentre ora si deve accontentare di gruppi minori, molto spesso mediocri. I polacchi Shadows Land confermano la politica maldestra e poco oculata dell'etichetta francese, nonostante nei 30 minuti a loro disposizione cerchino di mescolare un po' le carte in tavola, proponendo un sound dalle forti tinte brutal death, ma estremamente contaminato da altre influenze disturbanti (sympho-industrial-electro-noise) che alla fine provano in tutti i modi di salvare il salvabile. Il risultato può essere alla fine anche intrigante, se solo si riuscisse a capire il filo logico instaurato dai nostri, fuori da schemi ben definiti. Mah, mi piacerebbe risentirli in futuro per vedere se il calderone d'idee che hanno in testa questi loschi figuri possa concretamente intraprendere una strada un po' meno offuscata...

# MASSIMA ALLERTA: tutti gli effetti industrial noise mi tengono sul chi va là...

# COLPO DI SONNO: nonostante tutto è un album povero di cali di tensione...