DAGOBA - What Hell Is About

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1268 articoli.

(Season of Mist/Audioglobe, 2006)

voto: 75

# PER CHI ASCOLTA: Cyber Thrash, Pantera, Fear Factory, Machine Head, Slipknot

Attenzione, attenzione: state pronti a prendere i vostri taccuini e segnarvi questo nome... DAGOBA! Devo ammettere di essermi avvicinato a questa band con molto scetticismo, convinto di trovarmi al cospetto dell’ennesima clone band dei vari act svedesi/americani dediti all’ormai ipersvalutato death/thrash e invece tatah... dalla Francia con furore, ecco arrivare questi baldi giovani e il loro secondo album “What Hell is About”. Dopo un primo non brillantissimo Mcd, la band transalpina, con una serie di concerti alle spalle con Fear Factory, Machine Head e Samael, sfodera una più che discreta prova con questo nuovo lavoro, melting pot di generi, che vanno dal death/thrash al nu metal, passando attraverso soluzioni elettro cibernetiche un po’ scopiazzate dalla band di Dino Cazares & Co, ed altre trovate spesso interessanti. 12 tracce intense e violente, che investono l’ascoltatore con quel loro sound potente, diretto, cristallino, dal mosh frenetico, dal refrain accattivante, vero crocevia di stili; strano passare dalla prima parte vicina al sound di Fear Factory, a brani di slipknotiana memoria (sentitevi “Cancer”) o ascoltare una song come “It’s All About Time”, che ci mostra in apertura la durezza, la compattezza e la perizia tecnica del quartetto francese per poi avvicinarsi a certe soluzioni sonore vicino agli Arcturus, soprattutto per quanto riguarda l’uso della voce. Il disco viaggia comunque su questi binari, mostrandoci una band valida e tonica, pronta a spaccare i fondelli ai colleghi d’oltreoceano. Era ora che qualcuno provasse a rischiare qualcosina in un genere che nulla ha più da dire e questi ragazzi con l’uso sapiente delle tastiere, l’impiego dell’elettronica (da urlo certi samples utilizzati) sono riusciti ad arricchire uno stile musicale ormai destinato a sprofondare nelle sabbie “immobili”. Un plauso va anche alle vocals, con il cantante abile nel passare da growl violentissime ad una voce calda e pulita sulla scia di quanto hanno fatto gli ultimi In Flames... Giovani, di talento e incazzati: mi piacciono questi Dagoba...

# MASSIMA ALLERTA: “It’s All About Time”, la migliore e più varia song del lotto...

# COLPO DI SONNO: alcuni sbadigli nei momenti di scopiazzatura maggiore...