Confusion Gods - At the Gates of Confusion

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1268 articoli.

(Autoprodotto/Necrotorture, 2010)

voto: 60

# PER CHI ASCOLTA: Death/Black, At the Gates

 

Di strada i Confusion Gods ne hanno fatta parecchia: nati nel 1997 come black metal band, li ritroviamo a più di dieci anni dagli esordi, con questo terzo demo cd, concentrato di death black e thrash. “At the Gates of Confusion” è un disco che non ha molte pretese però nonostante tutto, dopo un paio di ascolti ti cattura, imprigionandoti nelle sue semplici thrasheggianti trame, con quei suoi banalotti ma piacevoli assoli e qualche prezioso momento acustico ad impreziosire la prova dei nostri. La band emiliana, nelle 6 tracce a disposizione, mischia tutti gli ingredienti presenti nelle proprie mani e sebbene l’originalità non sia di casa o la perizia tecnica non sia proprio delle migliori, i brani che ne escono fuori hanno un loro perché: la melodia dello swedish death si mischia con l’headbanging sfrenato del thrash e alle vocals maligne tipiche del black. Pessima la produzione che avrebbe potuto invece alzare di un punto il giudizio di questo lavoro. Interessante la ghost track posta in conclusione ai 29 minuti di “At the Gates of Confusion”, song che si rifà a tendenze death industriali. In conclusione, peccato si tratti di un’opera casalinga, perché coadiuvati da un’ottima produzione, i Confusion Gods avrebbero potuto sfoderare una buona prova. Da risentire!

# MASSIMA ALLERTA: la buona prova (sia in screaming che in growl) del vocalist

# COLPO DI SONNO: il minuto di silenzio prima della ghost track