Savior from Anger - No Way Out

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1269 articoli.

SaviorFromAngerNoWayOut(Autoprodotto, 2007)

Voto: 70

#PER CHI AMA: Heavy/Thrash, Over Kill

 

Mcd di debutto per la band napoletana dei Savior from Anger, nata da una costola dei Nameless Crime grazie alla volontà del coriaceo chitarrista Marco Ruggiero. Il mcd, contenente quattro pezzi, anticipa quello che sarà l’album del 2009, "Lost In The Darkness". La direzione musicale del quartetto partenopeo continua quanto già fatto precedentemente da Marco nelle altre band ove ha suonato, mostrando però una vena più rock orientata. A differenza infatti di Landguard e degli stessi Nameless Crime, qui si respira un’aria più leggera, più rock’n roll se vogliamo, con una forte influenza derivante dai Judas Priest, anche se negli iniziali riffs di “Claustrophobia” e nella title track, per un attimo ho pensato di avere fra le mani il nuovo disco degli Over Kill. Poi le cose prendono una loro forma definita: rocciosi riffs heavy metal, che forse puzzano un po’ di vecchio, ma credo che alla fine sia il risultato voluto dall’act napoletano, mostrano una buona presa sull’ascoltatore. La voce di Alessandro Granato cerca di rievocare in taluni tratti quella di Bobby Blitz Ellsworth, tuttavia consiglio una maggiore personalizzazione nel cantato. Palma come miglior brano alla conclusiva “Killing Greed” per quel suo break centrale spagnoleggiante e l’ottimo assolo. “No Way Out” è in definitiva una cavalcata di una ventina di minuti, che sicuramente farà la gioia dei nostalgici dell’heavy metal anni ’80, che darà invece modo ai curiosi di scoprire quali interessanti novità il suolo italico si prepara a rilasciare.