The Owl Of Minerva - Bright Things Turn Gray (PROMO)

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: Sam2882

Questo utente ha pubblicato 62 articoli.

The Owl Of Minerva Bright Things Turn Gray promo(Autoprodotto, 2012)

Voto: 75

#PER CHI AMA: Alternative Rock, A Perfect Circle, Katatonia

 

Promo cd di questo quartetto originario di Padova, composto da Nicola 'Mel' Coinn (chitarre, voce, produzione), Stefano 'Cocis' Pagura (chitarre), Francesco 'Checco' Forin (batteria) e Simone 'Carra' Carraro (basso). Formatisi nel 2008, alla fine di quell'anno pubblicano già un primo EP, ”Willow”. Durante le registrazioni del primo full lenght, nel 2012 rilasciano questo demo composto da 4 canzoni: un assaggio di ciò che verrà nell'autunno del 2013. Si parte con la title track, ”Bright Things Turn Gray”: l'incipit ricalca fedelmente l’alternative rock americano (più precisamente vengono influenzati dal sound degli A Perfect Circle e Tool): più si prosegue con l'ascolto, più le influenze dei due gods statunitensi emergono assai forti, tanto quasi da scambiare alcuni passaggi del demo per loro pezzi. L'atmosfera che ne nasce risulta quindi surreale e calda. ”Bag of Stones” si avvicina più al sound dei Deftones, piena di ritmo, carica e ricca di chitarre e batteria all'unisono, deliziando le orecchie e mettendomi alla ricerca dei testi per poter cantare nei ritornelli. ”Your City by the Snow” tende ad essere più calma, unplugged: si fa un largo uso della chitarra classica e le percussioni vengono appena sfiorate, lasciando grande spazio ai piatti e alle tastiere, eccellentemente suonate da Simone Noventa. Il complesso che traspare in questa traccia sono i primi Smashing Pumpkins, quelli di ”Siamese Dreams” per intenderci e, seppur a tratti, un po' David Bowie. Con ”Crown of Gold” si giunge alla fine del cd: si torna alle atmosfere a la Deftones, più melodici e malinconici per la prima metà, mentre la seconda diventa più furiosa con un connubio chitarre-batteria-basso sguinzagliato e portato ai massimi livelli. Sebbene questo sia solo un demo, ha tutte le carte in regola per diventare un LP superbo, ricco di diverse sonorità, ritmi e tanta voglia di sperimentare. Speriamo esca presto quest'opera. Forza tosi!