Vihmana - Un Ocaso Trascendente

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1632 articoli.

Vihmana Un Ocaso Trascendente(Nooirax Producciones, 2013)

Voto: 75

#PER CHI AMA: Suoni estremi dalle tinte mediterranee e gotiche

 

Il mio continuo frugare nell'underground mi ha portato oggi allo conoscenza degli spagnoli Vihmana, one man band guidata da Nacho Hernandez, che con questo “Un Ocaso Trascendente” giunge al debutto sulla lunga distanza dopo l'Ep “Templo”, ormai datato 2009. Venendo all'ascolto di quest'interessante lavoro, posso affermare si tratti di un connubio di più sonorità, avvolte da un forte manto etnico che si manifesta già nell'orchestrale intro, “Un Ocaso”. La lunga apertura di “Al Alba Inhumana” è affidata invece ad arpeggi e percussioni che vanno a braccetto con un ipnotico flauto e con le vocals di Nacho, qui nella doppia veste clean e growl; il tutto mi regala una inattesa sorpresa. Tribali non c'è che dire nel loro incedere, un po' Moonspell, qualche barocchismo alla Orphaned Land, ma soprattutto tanta musica etnica con sperimentazioni varie che sfiorano il rock progressive ma anche il black metal. La breve “Caminante del Sueño” è un mix di suoni mediterranei ed heavy metal, che per taluni aspetti mi ha ricordato i nostrani Lord Agheros. “Alminar” è un intermezzo di musica medio orientale che cede ben presto il posto a “Hasta Nuestra Completa Aniquilación”, il pezzo in cui a dominare in questo caso (e rendere ulteriormente più varia la proposta del musicista di Madrid) è un death doom dalle linee atmosferiche, comunque sempre accompagnato dal seducente suono del flauto. Con “El Rumbo de Nadie”, il sound gotico dei Vihmana si avvicina alle ultime proposte del combo lusitano guidato da Fernando Ribeiro. Un altro breve intermezzo metal etnico, “Monzón” e siamo pronti per la grande sorpresa finale, la riuscitissima cover dei nostrani Agricantus, “Amatevi”. Notevole questo “Un Ocaso Trascendente”, album che si profila già estremamente maturo e ricco di spunti interessanti, che potrà piacere un po' a tutti, dagli amanti dell'heavy progressivi a chi mastica suoni estremi ma assai melodici. Ambizioso.