Riprendiamoci la musica: nell'articolo il download di un docu significativo dei primi seventies

Postato in Blog

Scritto da: MAT2020

Questo utente ha pubblicato 2239 articoli.

“Documento della controcultura riguardante la musica nel tentativo di togliere dalle mani dei "padroni" uno strumento mostruoso di corruzione che, oltre al vergognoso guadagno, era usato nell'ottica del tempo per uccidere e castrare la fantasia, la rabbia, la creatività, i desideri di felicità e di socialismo di milioni di giovani. “

Editore: Savelli, Roma, 1974, Prima Edizione

--------------------

Il 1974 credo fu l’anno delle contestazioni più dure, da parte dei collettivi di sinistra, contro i “padroni della musica”. Nello stesso anno uscì un “Vademecum” dal titolo “Riprendiamoci la musica”: ce n’è per tutti!

A rileggerlo oggi si prova un misto di tenerezza e rabbia, ma la cosa va collocata in quelli anni dove tutto veniva contestato. Anche io adottavo la mia controcultura con lo “scavalco”, ma perché figlio della classe operaia, medio bassa, non potevo permettermi tutti quei concerti (e negli anni ’70 ce ne erano per tutti i gusti). Peccato che gli articoli non fossero “firmati”, magari erano scritti da qualche compagno “figlio di papà”, che si divertiva a fare l’alternativo, con “Lotta continua” bello in mostra, piegato nel taschino posteriore dei jeans, e mai letto! Magari è lo stesso che oggi paga 200€ per Gilmour a Pompei, o qualche altro musicista che contestava negli anni ’70.

Aldilà delle mie considerazioni, cliccate il link e leggete, soprattutto quelli che non hanno vissuto quegli anni!

Di tutto un Pop…

Wazza

DOWNLOAD 

https://www.inventati.org/apm/archivio/P5/03/P503_110.pdf