Årabrot - The gospel (2016)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1256 articoli.

Arabrot The GospelLabel: Fysisk format

Issued: 2016

 

 

 

 

 

 

Abbandonare da subito certe pattumose brutalità growl (rimane in giro qualche carcassa in Ah feel, ma poca roba, ossicini) in favore di una brutalità più sottile, da ricercare nel modo in cui l'album si aggira contumelioso dalle parti del frequentato avant-noise mid-90: pensate ai Faith no more rinchiusi in cantina di Darkest day, ai Melvins lapidati di Faustus, agli Afghan whigs trascinati in catene di I run, ma soprattutto al no-wave circolare di certi Swans (la scontrosa The gospel in apertura, molti momenti dell'epica Faustus e tutto l'album in generale). Eppure la reviviscente anima musicale della band si contorce nelle infernali fiamme london-punk di And the whore is this city e della funerea Rebekka in chisura, o nel crogiuolo liquido 80s-wave delle più accessibili e solstafiriche Tall man e I am the sun e infonde a questo sfuggevole album una sorta di eterea e trasversale immanenza sonora che vi suggerisco di sperimentare.

 

Sì però avrei fretta: Tall man / I am the sun