Sabaton - The last stand (2016)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1256 articoli.

Sabaton The Last StandLabel: Nuclear blast records

Issued: 2016

 

 

 

 

 

 

La band svedese che sembra sempre tornata ieri sera dall'Iraq mette in scena l'ennesima inappuntabile power-frittella alleato-oriented intrisa di enfatiche progressioni, scale veloci, cori eterosessuali e rassicuranti vocioni da trincea ottimamente calati nella parte (Rorke's drift et many al.). Tanto per sollevare un po' di polverone nel battleground occorre collocare, invero sapientemente, qualche epic-sbraganza in apertura (Sparta) e no (The lost battalion), poi alternare sporadici mimetismi prog-metal (Blood Of Bannockburn, con tanto, l'avreste detto?, di cornamuse) e AOR/ismi tattici d'oltreoceano (Hill 3234) o d'oltrebaltico (Last dying breath). Riguardatevi su youtube il video della band di rock duro, duro, duro chiamata I budini molli, dopodiché divertitevi a sentire questo disco coi testi davanti mentre, per qualche ragione che preferite non spiegare a voi stessi, vi immaginate l'emorroico culo mimetico di Joakim Brodén morbidamente adagiato su un puff rosa a forma di labbra.

 

Sì però avrei fretta: Blood of Bannockburn / Hill 3234