Simple minds - Big music (2014)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1256 articoli.

Big Music Simple Minds sLabel: Sony music

Issued: 2014

 

 

 

 

 

 

Tra testurizzazioni elettropop al cui confronto i Pet shop boys paiono pura avanguardia e volonterosi muggiti new-romantic l'album carezza le molli emozioni del new-nostalgic over-40 scivolando gradevole e malinconico come una lacrimuccia nera di mascara. Esattamente il genere di cose dalle quali solitamente fuggite sollevando la polvere come nei fumetti. Ma stavolta succede l'imprevisto. Nell'album c'è un sacco di canzoni buone e persino alcune canzoni molto buone (la cover di Dancing barefoot). Big music è il termine con cui i Waterboys definirono quel sound mid-80 collocato tra folk e new wave, eppure Kerr sostiene di aver scritto il testo della title track dopo un concerto di Prince. Ascoltate questo disco ogni volta che in una recensione amatoriale individuate una notizia di cui non vi frega un benemerito organo sessuale maschile.

 

Sì però avrei fretta: Honest town / Imagination / Spirited away