Lo-fi sucks! - Loud, fast, shut up! (2011)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1256 articoli.

Lo fi sucks Loud fast shut upLabel: Ouzel records

Issued: 2011

 

 

 

 

 

 

Non cambiano di tanto le prospettive sonore nell'ultimo, post/umo Loud, fast, shut up! (registrato nel 2004 e pubblicato sette anni dopo, tra l'altro solo su vinile). La ortoriflettente I won't complain accarezza per quasi tutto il tempo il post-pop alla Deus, prima di annientarsi in una luce dissonante che vi ricorderà forse i Talk talk imperscrutabili di Ascension day. Ritroverete quei caratteristici arpeggi climatici qui e altrove, per esempio in Return of the son of orange, o in No taste, sognante esempio di classic-post-rock italiano adorante Lou Reed. Reciprocamente, il fattonz-punk di Fat butterfly vi riporterà dalle parti di quel Lou Reed sognante adorato dal classic-post-rock italiano. Know your orange! è splendidamente electropunk nei modi, per esempio di una Mimporta nasega (CSI). La riproposizione krautronica di Rats from Strasbourg, invece, è un esecrabile eresia meritevole soltanto di inquisizione spagnola. Breve tour promozionale nel 2011 e poi più niente, fino a oggi compreso. Peccato.

 

Sì però avrei fretta: Know your orange! / I won't complain