AA. VV. - Straight to hell (1987)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1166 articoli.

AA VV Straight to hellLabel: Hell records

Issued: 1987

 

 

 

 

 

 

Nella seconda metà dei buzzurro-brizzolati ottanta il regista di un apprezzato film sui Sex pistols organizza un concerto punk in Nicaragua, il concerto viene cancellato all'ultimo momento dalle autorità e invece di tornarsene a casa la ghenga si procura una telecamera e improvvisa uno scalcinato spaghetti western destinato ad assurgere allo status di cult movie. Nella persino più scalcinata colonna sonora troverete una rivisitazione danzereccia de Il buono, il brutto e il cattivo arditamente proposta, pensate, dai Pogues (cfr. l'omonima, coeva The good, the bad & the ugly degli Erasure), una clonazione di The sound of silence in salsa chili-punk spudoratamente firmata da Joe Strummer (Evil darling), una new-order wave-ballad (Money, guns & coffee) scritta dai tecnici del suono del regista medesimo, una ineffabile ballad mariachi-burtbacharacchiana (Sala y ketchup) unitamente a una a dir poco variopinta manciata di strumentali tex-mex, tra cui l'eccellente Big nothing di Elvis Costello e la galoppante Ambush at the mystrey rock di Joe Strummer. Se questa storiella vi sembra la trama di un filmetto sceneggiato da Kevin Smith e diretto da Robert Rodriguez, be', controllate pure. Anzi, no, non fatelo.

 

Sì però avrei fretta: Evil darling / Rabina / Salsa y kethcup