7marzo - Vorrei rinascere in un lama (2017)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1161 articoli.

7marzo Vorrei rinascere in un lamaLabel: autoproduzione

Issued. 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

Soft-punkettismo ballonzolante terzomillennario, gradevolmente contaminato con un opportuno dosaggio ska (Vorrei rinascere in un lama), calypso (Ridi quanto vuoi), picchioduro (il riffone Nirvan-ico da cui scaturisce Eva correva), ipodermicamente tre-allegramente-pazzerello-morto nelle linee vocali (dappertutto, a partire da Vorrei rinascere in un lama) e nelle tematiche (cfr. il post-giovanilismo retrospettivo di Ciao), con sentori negramaramente nazional-pop (L'immagine del cambiamento, diabolicamente orecchiabile). Un approccio spericolatamente cantautoriale alle liriche, anche se di primo acchito apprezzerete i momenti più liricamente acuminati: forse derivativo l'interludio di Michele (da confrontare col monologo conclusivo di Cara ti amo, Elio e le storie tese), senz'altro condivisibile la tesi soggiacente a Grandissimi film americani ("La scienziata si innamora dei nemici / e quello nero muore"), semplicemente ineffabile il singolo Dai passa questo pezzo. Ascoltate questo disco al posto di radio Deejay.

 

Sì però avrei fretta: Dai passa questo pezzo / Vorrei rinascere in un lama