Franco Battiato - SuperBest (Franco Battiato) (1982)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1256 articoli.

battiato superbestIssued: 1982

Label: Armando Curcio editore

 

 

 

 

 

 

La quarta pubblicazione della collana SuperStar edita da Armando Curcio nel 1982 fornisce una impudica panoramica del Battiato pre-fetale, il Battiato da balera che esordì discograficamente, pensate, nel 1965 sul retro di un 45 allegato alla Settimana enigmistica. Negli arrangiamenti prevale un melodismo a metà tra la sempiterna tradizione claudio-villosa italiana (E' l'amore, Gente, Lacrime e pioggia - una cover degli Aphrotide's child), lo chansonnierismo umorale alla Jacquel Brel (Sembrava una serata come tante) e i vostri testicoli che sfregano dolorosamente sui sampietrini (Lume di candela). Sorprendono l'incipit morbid-floydiano di Fumo di una sigaretta e l'aura blando-prog di Occhi d'or con tanto di finale fotocopiato da Hey Jude. Iloponitnatsoc svela invece certe (allora ingenue) pulsioni sperimentali (fin troppo) ampiamente sviluppate nel decennio successivo. Il calypso doo-wop con tanto di piffero medievale è un impietoso tentativo di pindarica imitazione de-andresca che fortunosamente finisce per schiantarsi non troppo lontano da certi Nomadi coevi. Sempre che non vi sovvenga di ascoltare il testo. Una panoramica esaustiva e a tutt'oggi unica su quel Battiato pre-avangaurdistico che nessuno dovrebbe davvero approfondire. La valutazione si riferisce esclusivamente all'operazione discografica e non al valore artistico del contenuto.

 

Sì però avrei fretta: Occhi d'or

 

Commenti   

 
Roberto Stradiotti
0 # RE: Franco Battiato - SuperBest (Franco Battiato) (1982)Roberto Stradiotti 2020-02-04 16:14
a te, mica a Battiato
Rispondi
 
 
Roberto Stradiotti
0 # RE: Franco Battiato - SuperBest (Franco Battiato) (1982)Roberto Stradiotti 2020-02-04 16:13
sei il migliore
Rispondi