Christopher Cross-"Sailing": la bellezza di un testo musicale

Postato in Blog

Scritto da: Athos_Enrile

Questo utente ha pubblicato 2478 articoli.

Non avevo mai ascoltato con attenzione “Sailing”, di Christopher Cross, brano uscito nel 1979, contenuto nell’album omonimo di esordio.
Mi aveva colpito all’epoca l’arpeggio di chitarra, così come quella voce innaturale, apparentemente inadatta ad un “ragazzone” con la barba, e già in sovrappeso nonostante la giovane età.
E poi era contro i miei principi ascoltare brani pop, soprattutto se così melanconici!
Pare che con “Sailing” si siano innamorate molte coppie, ed cosa certa che l’album abbia venduto milioni di dischi.
 
Non è però una canzone d’amore, nel senso tradizionale del termine, ma piuttosto un’esaltazione del potere trasformativo dell’arte, e il video a seguire, fornito di liriche, fugherà ogni dubbio.
 
In “Sailing” risulta centrale una tela da pittore che aspetta di essere riempita, ma potrebbe essere un foglio su cui scrivere una canzone, o una poesia… un obiettivo da raggiungere.
Il sunto del pensiero di Cross - che provo a sintetizzare - è che nel nostro percorso di vita sia necessario lasciarsi andare, sognare senza sosta, sfruttando un possibile vento propizio che ci potrà spingere nella nostra navigazione.
Continuando a sognare e avendo dalla nostra un pò di fortuna (il vento favorevole), si compirà il miracolo e la tela da pittore si riempirà prendendo forse una forma inaspettata, basterà solo avere la pazienza di attendere e qualcosa di magico accadrà…
 
A distanza di lustri, ormai maturo e scevro da inutili pregiudizi, riconosco al brano “Sailing” un grande valore di contenuto, inchinandomi idealmente davanti ad un ex ragazzo che evidenziò un messaggio così potente tra i 27 e 28 anni, età in cui si è autorizzati alla “non conoscenza”.
Ma cosa conta di più in un brano musicale, la musica o le parole?
Discorso complicato, concetti personali che ho fatto evolvere nel tempo e di cui parlerò in altra occasione, ma è certo che il pensiero del giovine Cross è davvero potente… e io non me ne ero mai accorto!
 
Ma ognuno potrà trovare una diversa chiave di lettura, come spesso accade quando si parla di musica!

Buon ascolto/visione.