BANDA TZIGA - Belinke Swing

Postato in Yasta la Vista

Scritto da: Athos_Enrile

Questo utente ha pubblicato 2339 articoli.
Belinke Swing Banda TzigaAutoprodotto, 2016
 
 
 
Affascinante… coinvolgente, a tratti purificatore; questo è il contenuto di “Belinke Swing”, un titolo che ha un significato ben preciso per ogni conoscitore di esclamazioni liguri, ma che vuole condurre a linguaggi culturali di carattere etnico e globale. Il viaggio della  BANDA TZIGA è totale, capace di toccare punti fisici lontani tra loro e, soprattutto, epoche musicali mantenute in vita dalla forza e dalla voglia di chi ha a cuore la sopravvivenza di ogni radice gettata e curata da saggi di altri tempi. E così si vola nel passato, utilizzando la melodia, gli strumenti appropriati, i capostipiti del genere, la tradizione, cioè tutto quanto un ensemble di “zingari” è capace di tirar fuori da chitarre, bassi e violini, strumenti che, in questo contesto, riescono a sollecitare la memoria e il cuore, lasciando nell’aria un velo di tristezza contenuta, e il ricordo di qualche sfumatura di grigio accostata all’andamento del cinema degli anni ’30, troppo rapido nei movimenti, troppo… muto nell’espressione.
 
I fratelli Pesenti (Luca e Fabio), Eros Crippa e Luciano Puppo mettono in campo il loro credo musicale e le loro esperienze, dando evidenza ad una musica che è patrimonio di ogni cittadino del mondo - ma spesso relegata a spazi di nicchia, con visibilità limitata e un seguito occasionale - ed è questo un merito supplementare da attribuire alla band. E poi ci sono le trame sonore, quelle di cui si può godere utilizzando la pancia, senza dover obbligatoriamente far riferimento all’impegno culturale, ma lasciandosi andare alla rivisitazione dei classici - tra jazz e folk, swing e tradizione gitana - che, miscelati nelle giuste proporzioni, diventano brani appena usciti dal cassetto di chi sa inventare musica di qualità.
 
Ho ascoltato, concentrato, rilassato, e a un certo punto mi sono venute spontanee un paio di domande: “Ma quanto sono bravi, e… quanto si divertono a suonare?”.
 
 

 

Bio succinta
Il gruppo, che si può definire di genere swing manouche e folk europeo,  si è formato circa quattro anni fa e ha all'attivo numerosi concerti.
Ne fanno parte Luciano Puppo - contrabbasso -, Luca Pesenti - violino e mandolino -Fabio Pesenti - chitarra solista e voce - e  Eros Crippa alla chitarra ritmica e voce.
I gemelli Pesenti, in passato, hanno condiviso con Puppo il progetto del gruppo musicale "Myrddin" (Irish Music), pubblicando due CD ispirati alle opere di Tolkien ("Gli Anelli" e "Il Drago"). Eros Crippa ha militato in varie formazioni, tra cui "Gli Amici di Django", e attualmente fa parte della cover band beatlesiana "My Gurus".
www.bandatziga.it