FABIO CINTI - La voce del padrone - un adattamento gentile

Postato in Yasta la Vista

Scritto da: cspigenova

Questo utente ha pubblicato 191 articoli.

fabio cinti la voce del padrone un adattamento gentile(Private Stanze, 2018)

 

 

 

Lo ha chiamato "un adattamento gentile". Molto più che gentile. Sobrio, tradotto in punta di piedi, rispettoso delle linee con cambi di luci e di colori che rendono tutto più indefinito, ergo affascinante.
Se l'originale di Battiato era un'icona sonica pop spontaneamente wahroliana, il remake di Cinti è un tuffo in atmosfere impressionistiche. Si stacca l'elettricità e ci si rimette a lavorare sulle parti, affidando tutto ad un solido quintetto classico (quartetto d'archi più pianoforte). Poi la voce di Cinti: non è un'imitazione ma un'interpretazione personale, seppure non distante dalla fonte ma ben oltre le prevedibili affinità timbriche. Cinti "sente" il peso ma lo alleggerisce subito dalla prima nota: tutto diventa naturale e chi ascolta si gode uno spettacolo dai precisi contorni speculari.
Summer on a Solitary Beach assume il tratto cullante di una barcarola; Bandiera Bianca vive sulla solita frase ostinata, resa addirittura più ossessiva da un metronomico pianoforte minimal; Gli Uccelli e Segnali di vita erano già allora un apice che qui si ripete con la divertita consapevolezza interpretativa di un'orchestra tascabile tarata al millimetro; la trazione rock di Cuccurucucù e di Centro di gravità permanente emerge con agio dai disegni dinamici degli archi lanciati sul rettilineo del dettato melodico; il piano annuncia, con il passo di un improptu ottocentesco, l'introduzione di Sentimiento Nuevo mentre il quartetto sembra quasi diventare coro nell'accompagnamento del canto.
Se avete amato e amate questo classico della produzione di Battiato, mettetevi alla ricerca dell' "adattamento gentile" di Cinti perché non rimarrete per nulla delusi; anzi, sarebbe anche un'ottima occasione per conoscere la discografia di questo compositore e cantautore che ha già un bel po' di album, uno più interessante dell'altro.
 
(Riccardo Storti)
 

Per saperne di più.