A toys orchestra - Midnight (R)Evolution

Postato in Yasta la Vista

Scritto da: Vanoli

Questo utente ha pubblicato 446 articoli.

A toys orchestra: un gruppo che dovrebbe stare in cima alle classifiche!

ALABIANCA/URTOVOX (2011)

Tornano in grande stile gli A toys orchestra, nome di punta del panorama indipendente italiano. Lo fanno col loro quarto album ufficiale (sesto se teniamo conto dell'esordio datato 2001 Job e dell'ep di quest'anno Rita lin songs, anticipatore in qualche modo dell'album), che pur mantenendo inalterati gli elevati standard di qualità, riesce nell'intento di spostare ancora di più gli equilibri sonori, andando a irrobustire la sezione ritmica.

Per carità, non si tratta certo di un disco "fracassone", ma le atmosfere sembrano essere meno dilatate di quelle assaporate nello splendido Cuckoo boohoo e nel più recente Technicolor Dreams.

Musica di alto livello quella proposta dal quartetto campano (di Agropoli) ma con sede stabile ormai a Bologna. Laddove la psichedelia più sognante e meno effettata si intreccia con le armonie vocali dei cori angelici, e dove un ritornello non è mai fine a sè stesso ma funzionale all'intera struttura del brano. Il singolo apripista Midnight Revolution appare come una botta nello stomaco, ma di quelle che non fanno male, lasciando spazio alla faccia più solare e sperimentale della band, che si diverte pure in un scenografico balletto.

Un disco per intenditori ma che avrebbe tutte le carte in regole per sfondare, e difatti i riconoscimenti ottenuti a livello di premi negli anni ormai non si contano più. Onore alla piccola ma agguerrita etichetta indipendente Urtovox che ne ha saputo cogliere in pieno i punti di forza, lasciandoli liberi di fluttuare e di esprimersi. Siamo sicuri però che se fossero nati in Inghilterra o negli Stati Uniti staremmo a parlare di gruppo internazionale. D'altronde sembra che il gruppo, ben coordinato dal leader Enzo Moretto, abbia poco da invidiare ad esempio agli Arcade Fire.