Daniele Falasca - Insieme a Te

Postato in Yasta la Vista

Scritto da: Athos_Enrile

Questo utente ha pubblicato 2290 articoli.

daniele falasca insieme a teAutoprodotto, 2014

 

Daniele Falasca arriva al suo quinto lavoro, il terzo basato sull’Accordion, dopo due album per solo pianoforte.
E’ giovane Daniele, ma carico di esperienze trasversali, caratterizzate dall’amore - precoce - per la Musica, in particolare per la fisarmonica, strumento collocato da sempre in ambito “popolare”, ma a lui arrivato attraverso il nonno, fisarmonicista classico.
L’album, inteso come formato fisico, nasce, anche, grazie all’aiuto dei sostenitori - amici e fans - che attraverso MusicRiser e alla campagna di crowdfunding hanno permesso la fermatura del cerchio.
Il viaggio di Falasca si snoda su un percorso di tredici tracce che è molto  più di un racconto personale tradotto in Musica. Ritorno all’immagine sottolineata in precedenza, quell’aggettivo “popolare” che ho collegato allo strumento, e che va chiarito, sottolineando un paio di immagini, entrambi accostabili all’autore.
L’austerità del pianoforte - altro suo amore - era in passato un segno di “nobiltà” musicale, non una via per tutti, ma per pochi eletti: differenza palese, ad esempio, con gli ammennicoli utili un tempo alla creazione di una modesta chitarra blues: manico di fortuna, scatola di legno e corde bizzarre.
La fisarmonica fa parte di un disegno preciso, un luogo comune, un abbinamento obbligato che, per quanto mi riguarda, ha sempre condotto verso atmosfere velate di malinconia, tristezza diffusa e sentimenti contrastanti. Accantonando il mio feeling - chissà quali motivazioni recondite esistono! - l’accordion è festa di paese, balli, momenti folcloristici, tanghi appassionati, voglia di vita in piena comunione. Uno strumento spesso tramandato in ambito familiare e dalla funzione sociale e aggregante.
Ma ovviamente tutto questo è limitante, sicuramente superficiale, e in questo senso la diffusione di un album come “Insieme a Te” è la strada da percorre per la diffusione di uno strumento che, a ben vedere, ha trovato spazio, anche, nel rock, nel folk e persino nel punk.
Un innamoramento così forte e duraturo produce come naturale risultato una presentazione continua di momenti artistici  e di vita, uniti tra loro e trasformati in perle musicali, ispirate dall’affetto più caro, e confezionate con l’intenzione di parlare di sé attraverso quello che diventa il prolungamento naturale - l’accordion -, disegnando un modo moderno di proporre lo strumento, tra tecnica, talento e cuore.

 
La Musica di Daniele Falasca nasce al pianoforte e rapidamente si arricchisce assumendo la forma jazz, quella folk e un contenitore etnico incrementato da lunghe esperienze e collaborazioni. Emozionante scoprire come la caratterizzazione melodica, tipica della cultura italiana, sia particolarmente adatta  a trame come “Passeggiata su Tamigi”, un dipinto - anche cantato in una delle bonus track - che esprime una malinconica dinamicità londinese.
Sono tre i brani replicati con il completamento delle liriche, proposte dai vocalist Dante Francani e Alessia Martegiani, ed è questa una novità per Falasca, provocata dalle richieste di chi ha intravisto - indovinando - il matrimonio perfetto tra parole e melodia: oltre al già citato “Passeggiata sul Tamigi”, “Beba do Samba” e “Amo la vita Armando”.
Conclude l’album “Insieme a Te”, brano in cui l’autore si propone al "suo" piano, in tutta solitudine.
Ciò che accade prima è l’esposizione di un ventaglio colorato, dove ogni settore si distingue dagli altri, per originalità, ritmo  e mood; un ventaglio come quelli che si possono trovare in ogni angolo di ogni paese, capace di racchiudere in uno spazio minuscolo le prerogative del luogo in cui si acquista, pezzi di stoffa o di carta che, partendo dal paese di origine, approderanno in luoghi lontani, e apparterranno per sempre ad un nuovo mondo.
Daniele Falasca appare - sulla cover - solo, di spalle, con il mantice e i tasti della sua vita a coprire mezza schiena, davanti ad un paesaggio fatto di apparente solitudine e cielo plumbeo: proporre - e proporsi - ovunque la sua arte potrebbe essere una missione, un piacevole obiettivo da condividere, soprattutto, con chi ancora non conosce il suo modo fare Musica: e il suo “ventaglio” potrebbe approdare in ogni anfratto, popolato da persone sensibili e curiose.
Voto massimo per “Insieme a Te”.
 
 
Insieme a te vede anche la collaborazione di una squadra di validi musicisti:
 
Fabrizio Mandolini (saxophone soprano), Gianluca Caporale (clarinetto e sax tenore), Glauco Di Sabatino (batteria), Amin Zarrinchang (contrabbasso), Bruno Marcozzi (percussioni), Pierluigi Fidanza (chitarre), Alessia Martegiani e Dante Francani (voci).
 
Info:
 
Daniele Falasca:
 
Daniele Falasca su Facebook: