CONQUEROR - Un’altra verità

Postato in Yasta la Vista

Scritto da: Athos_Enrile

Questo utente ha pubblicato 2289 articoli.

conqueror unaltra veritaMaracash Records/distribuzione Self, 2015

 

Mi sono avvicinato alla musica dei Conqueror nel 2010, quando commentai l’album “Madame Zelle”. Successivamente mi parlò di loro Bernardo Lanzetti, ospite in un loro concerto, e il suo giudizio, abbinato all’ascolto dell’album, mi ha permesso la definizione di un quadro preciso, che trovo riassunto nel loro ultimo lavoro, Un’altra verità.

Per chi si avvicinasse solo ora alla loro musica, una rapida immersione nel sito di riferimento fornirebbe un’idea di massima delle passioni comuni al gruppo, perché la sola lettura della discografia, che conduce alla sezioni “partecipazione ai tributi”, permette di  sentire odore di Genesis, Pink Floyd, YES, Marillion, Mody Blues e Santana.
Insomma, soprattutto prog!
I Conqueror sono siciliani, e la loro lontananza rispetto all’epicentro della musica progressiva, posto un po’ più a nord, determina qualche problema supplementare che si aggiunge a quelli conosciuti, che hanno trasformato, ormai da molto tempo, il genere in nicchia.
Gli spazi si accorciano e i chilometri perdono il significato originale, la musica vola, la tecnologia fa miracoli, ma la performance live resta un momento insostituibile, che permette il contatto diretto col pubblico e diventa grande occasione di diffusione.

Dice il leader della band, Natale Russo: “Nella nostra Sicilia la situazione è anche peggio che al nord Italia, infatti spesso nei concerti siamo costretti nostro malgrado ad inserire cover dei gruppi famosi di un tempo per accattivarci qualche simpatia. Addirittura suonando in zone più decentrate siamo visti come dei “marziani”, poichè al sud i gruppi prog sono una rarità…”.

Un’altra verità colma in parte il vuoto concertistico e assume molti significati.
Parto col dire che si tratta di un live, realizzato il 16 maggio 2014 a Giardini Naxos: da quella performance sono stati estratti un CD e un DVD - molto completo e professionale, fatto non certo scontato per i supporti visivi.
A seguire propongo le tracklist, ma sintetizzo dicendo che il contributo maggiore arriva dall’album Stems (Gina, Di notte, False idee, Un’altra realtà, Sicurtà, Echi di verità), disco uscito nel 2014, e quindi pubblicizzato dal vivo; due sono i brani tratti da 74 giorni, del 2007 (Cormorani e L'ora del parlare), mentre No photo è estrapolato da Storie fuori dal tempo, del 2005. I brani più antichi  (La strada del Graal e Pensieri fragili) nascono nel 2003 e sono contenuti in Istinto.
DVD davvero superlativo.

Un concerto è sempre l’apice del rapporto tra audience e musicisti, e la bellezza delle immagini, abbinate alla musica dei Conqueror, permette di vivere, seppur in dimensione ridotta, l’atmosfera dell’evento, e credo che dal punto di vista meramente tecnico la registrazione sia una delle migliori che ho potuto vedere.

Da segnalare Inside Conqueror, una lunga intervista a tre dei protagonisti (Natale Russo -batteria - Simona Rigano - tastiere e voce - Ture Pagano - chitarre.
Il quarto elemento è il bassista Peppe Papa, che ha lasciato la band dopo la registrazione.

Ed è proprio la dinamicità di formazione una delle caratteristiche dei Conqueror. E’ sempre Russo che racconta: “Dai cambiamenti di solito guadagnamo sempre, perché ogni elemento porta del suo e quindi abbiamo sempre qualche nuovo stimolo musicale. Non vivendo solo di musica purtroppo qualcuno va e qualcuno viene, le basi ben piantate per terra ci sono sempre state poiché tastiere, voce e batteria sono rimaste inalterate nel tempo”.

Come si potrebbe definire la loro musica, indagando e scalfendo la patina prog, protettiva per certi versi, ma usata spesso a sproposito?
Indubbia la capacità delle band di rispettare i canoni del genere, che non significa allinearsi a idee stereotipate, ma rispondere i primis a passioni personali, e la musica progressiva pare il campo perfetto per la semina ed il successivo raccolto dei Conqueror. Ma è molto forte la componente melodica, il mantenimento della tradizione, la miscela dei generi, l’utilizzo di atmosfere semplici abbinate, magari, a tempi composti, guidati dalla vocalità… educata di Simona Rigano, una cesellatrice da molti punti di vista.

Pare non esistano paletti ideologico musicali, a volte elementi capaci di conferire autorevolezza, ma non necessari alla musica dei Conqueror che, occorre evidenziarlo, propongono questo Un’altra verità dopo 5 dischi studio e numerosi altri episodi fruibili dalla loro discografia ufficiale.

Si può considerare Un’altra verità la fermatura del cerchio?
Loro raccontano: “L'uscita del live coincide con la chiusura di un ciclo e l'apertura di una nuova fase: i Conqueror hanno ideato un concerto speciale di rivisitazione dei classici di Fabrizio De André debitamente "conquerorizzati" e hanno appena terminato la loro versione di "Repent Walpurgis" per l'attesa compilation di tributo ai Procol Harum della Mellow Records. Ma molte altre cose bollono in pentola...”.

In attesa di nuovi episodi godiamoci questo piccolo gioiello, che racchiude una vita di passioni in musica: imperdibile per gli amanti della buona musica rock!

 
 
Tracklist
 
DVD-1 Gina
DVD-2 Di Notte
DVD-3 False Idee
DVD-4 Un'altra Realtà
DVD-5 Sigurtà
DVD-6 Echi Di Verità
DVD-7 Pensieri Fragili
DVD-8 No Photo
DVD-9 La Strada Del Gral
DVD-10          Cormorani
DVD-11 L'ora Del Parlare (End Entropia)
Bonus Features
DVD-12 Inside Conqueror (Interview With Simona; Natale; Ture)
 
Guest Valerio Valenti -chitarra acustica
 
CD-1   Gina    11:13
CD-2    Di Notte         7:25
CD-3    False Idee       7:31
CD-4    Un'altra Realtà          6:29
CD-5    Sigurtà           9:37
CD-6    Pensieri Fragili          7:48
CD-7    No Photo       6:44
CD-8    La Strada Del Gral     6:07
CD-9    Cormorani     1:07
CD-10 L'ora Del Parlare (End Entropia)     6:58
Companies, etc.
Mixed At – Ludnica Recording Studio
 
Credits
Bass – Peppe Papa
Drums, Executive-Producer, Supervised By [Audio & Video] – Natale Russo
Engineer [FOH] – Rocco Cassaniti
Film Technician [Assistant] – Chiara Trimarchi
Film Technician [Video Operator] – Marcello Panebianco
Film Technician [Video Operator], Video Editor – Gianfranco Stracuzzi
Graphics, Design – Enzo Puglisi
Guitar – Ture Pagano
Lighting – Antonino Siligato
Photography By – Carmine Prestipino
Producer – Ma.Ra.Cash Records
Translated By [Subtitles] – Isabella Miano
Vocals, Keyboards, Synth – Simona Rigano
Written-By, Arranged By, Producer – Conqueror (5)
Notes
Recorded live in Giardini Naxos - Teatro Comunale May 16th 2014 - STEMS tour. Audio & video editing from July 2014 to March 2015.

 
 
 
BIO
 
Da un'idea del batterista Natale Russo, i CONQUEROR nascono nel novembre 1994. Da subito la band si dirige verso composizioni originali che, staccandosi dalla forma canzone, combinano variazioni armoniche e cambi di tempo.
Il primo periodo (1994 > 99) serve al gruppo per maturare la propria identità stilistica.
Non riuscendo a trovare un vocalist stabile, la band rende le proprie composizioni sempre più elaborate prediligendo parti musicali a quelle vocali. Dopo un periodo di riassestamento, nel 2002 arriva Simona Rigano, che oltre al ruolo di tastierista si incaricherà anche delle parti vocali rendendo la proposta musicale più omogenea.
La band nel 2003 pubblica (autoproducendosi) ISTINTO. Da qui in poi le pubblicazioni dei CONQUEROR saranno curate dalla Maracash Records di Vigevano, quindi nel 2005 uscirà STORIE FUORI DAL TEMPO. Nel 2007 i CONQUEROR danno alle stampe il loro primo "concept-album" 74 GIORNI, lavoro che consolida l'ottima reputazione internazionale della band. Nel 2009 viene pubblicato il mini CD SPRAZZI DI LUCE, quasi un divertissement che la band realizza in attesa del nuovo "concept" MADAME ZELLE uscito nel 2010, disco che consacra il gruppo come una delle certezze del prog contemporaneo.
Parallelamente alla produzione discografica i CONQUEROR sono anche molto attivi dal vivo. Presenti in vari festival di musica progressiva organizzati in tutta Italia e anche qualche presenza all'estero. I CONQUEROR hanno diviso il palco con grandi nomi del prog Italiano ed Internazionale, tra cui: Pendragon, Metamorfosi, Arti e mestieri, Bernardo Lanzetti, Pure Reason Revolution, Delirium. Diverse sono le compilation di tributo a cui i CONQUEROR prendono parte con personali rivisitazioni di grandi classici. La band ha inciso per la Mellow Records brani di MOODY BLUES; SANTANA; MARILLION; STEVE HACKETT; YES; PINK FLOYD; PROCOL HARUM.
Nel 2014 esce il 5° cd intitolato STEMS, lavoro che riporta i CONQUEROR ad una formazione a 4 elementi: il cd viene presentato al teatro al parco di Parma dove la band registra un clamoroso sold out! Nel 2015 per festeggiare il 20° anno di attività, esce il primo live album UN’ALTRA VERITA’.
Dopo aver scritto musica per 6 dischi, la band ha cercato di prendersi una pausa creativa andando a scavare nella storia cantautorale Italiana, ed omaggiando uno dei più grandi. La scelta è caduta su Fabrizio De Andrè per ragioni quasi ovvie: la collaborazione di De Andrè con la PFM, quindi arrangiamenti molto vicini al  progressive rock, mondo che i CONQUEROR hanno sempre rappresentato. Per presentare in maniera completa le opere  di Fabrizio De Andrè  la formazione si per l’occasione si è allargata con due ospiti: violino e voce maschile.
 
 
INFO
 
Conqueror:
 
 Conqueror YouTube: