Lorenzo Piccone alla Ubik di Savona: presentazione album "Wanderings"

Scritto da: Athos_Enrile

Questo utente ha pubblicato 2368 articoli.

 

Lorenzo Piccone presenta ufficialmente il 21 novembre 2019 il suo secondo album, “Wanderings”, rilasciato nel mese di ottobre, e sceglie la Ubik di Savona, come accadde per il disco di esordio.
Ho scritto diffusamente del nuovo progetto, e il mio commento e l’intervista all’autore sono fruibili al seguente link.
 
Rispetto all’incontro dello scorso anno Piccone si presenta con un assetto musicale contenuto - una Gibson elettrica e una chitarra hawaiana, il tutto condito da numerosi effetti - ma sufficiente per proporre brani tratti da “Wanderings”, con tanto di divagazione strumentale finale.
 
Gli incontri di questo genere miscelano i suoni e alle parole, e nello scambio di battute è emersa totalmente la genesi e l’iter realizzativo dell’album, così come la progressione personale di un grande musicista, che arrivato ai trent’anni si è ritrovato a registrare un album nei mitici Studios della RCA, nel luogo sacro per il folk, Nashville.
Caratteristica del nuovo lavoro è la totale presenza di musicisti statunitensi, con l’unica concessione a Lisa Rossi - cantante e autrice -, presente alla Ubik, e protagonista di un duetto con Piccone che propongo a fine articolo.
 
 
 
 
Storie di vita, tra cambiamenti e azioni coraggiose… storie di speranza, tipiche della gioventù… esempi positivi, sicuramente catturati dal numeroso pubblico presente, nonostante le avversità atmosferiche.
 
Rimangono nell’aria due concetti, quello utilizzato per pubblicizzare l’album, “Lorenzo Piccone, un italiano a Nashville”, argomento suggestivo, forse un tempo sognato, ma oggi divenuto realtà; e poi il secondo, uscito dalla bocca di Lorenzo tra una parola e l’altra: “La musica crea dipendenza!”.

Che altro aggiungere se non ascoltare un po’ di musica!