Osanna al PROGLIGURIA del 2012: video inedito

Scritto da: Athos_Enrile

Questo utente ha pubblicato 2503 articoli.
 

Ancora un video inedito relativo a quanto avvenuto sabato 21 gennaio 2012 al Centro Fieristico di Spezia Expo, luogo in cui è andata in scena una kermesse musicale realizzata a scopo benefico per aiutare concretamente gli alluvionati colpiti dal tragico evento del 25 ottobre 2011 nel levante ligure, in particolare nella zona di Spezia.
Un evento legato alla musica progressiva, dal momento che il livello organizzativo parlava quella lingua. Il nome scelto non poteva andare troppo lontano dalla musica proposta: ProgLiguria.
 
Un po' di dettagli - e ricordi - si possono ricavare da questo articolo dell’epoca.
 
Tante band, tra storia e novità, e una maratona che permise di realizzare 12 ore di musica non stop.
Di quella manifestazione esiste registrazione video e, separatamente, quella audio, ma per motivi che non pare interessante approfondire, tutto è rimasto nel cassetto.
MusicArTeam - organizzatrice dell’evento nato da un’idea di Angelo De Negri - ha deciso di regalare alcuni spezzoni ridotti, uniti al commento dei protagonisti sul palco.
 

 
Lino Vairetti, degli OSANNA, ricorda così quella giornata…
 
Ricordo con grande emozione quel sabato 21 gennaio del 2012, quando ci ritrovammo tutti insieme, tantissimi musicisti e colleghi storici, amici più recenti ed operatori del settore musicale, dai discografici indipendenti a manager illuminati, per condividere un momento straordinario seppur legato a una grande tragedia: l’alluvione che aveva colpito la parte orientale della Liguria e l’alta Toscana. Noi Osanna, con ospite Gianni Leone, accettammo subito l’invito per testimoniare la nostra solidarietà e poter dare il nostro contributo all’evento per cui fu usato l’acronimo “ProGLiguria”; una sorta di Woodstock, un festival come quelli degli anni ’70, una manifestazione musicale che non accadeva da anni. Tra l’altro la nuova formazione con me, Gennaro Barba, Pako Capobianco, Nello D’Anna, Sasà Priore, Irvin Vairetti e Alfonso La Verghetta, è rimasta intatta e coesa partendo proprio da quel periodo storico.
Oggi, per la tragedia che stiamo vivendo per questa epidemia da Covid-19, il ricordo di quel momento mi commuove e mi prende fortemente. In questo isolamento forzato, anche se da me vissuto in maniera serena e responsabile, mi assale un pò di tristezza e di nostalgia pensando a quella grande vitalità e fermento musicale espresso in maniera egregia da tutti noi artisti ed esponenti del “progressive rock” italiano a Spezia.
Tuttavia, accettando con estremo rigore l’invito di “restare a casa”, ne approfitto per continuare a scrivere e comporre brani per la nuova produzione Osanna, che prevedeva, tra giugno e settembre 2020, una triplice e parallela pubblicazione di un nuovo album di inediti dal titolo “Il Diedro del Mediterraneo”, un film rockumentary ideato e diretto da Deborah Farina e un libro scritto da Franco Vassia. Tutta questa produzione è purtroppo ferma e rimandata a tempo indeterminato, in attesa di momenti più idonei.
Credo che la tragedia che stiamo vivendo abbia la precedenza su tutto. Spero vivamente di poterne parlare prossimamente, annunciandone la pubblicazione.
Intanto noi Osanna, con David Jackson e il coro di Samuel e Leon (figli di Irvin), siamo riusciti a realizzare un brano suonando in contemporanea ognuno da casa propria, utilizzando le nuove tecnologie e piattaforme digitali, tanti e tanti cellulari, computer e quant’altro. Tutto è stato poi montato e pubblicato in rete. Il brano scelto, naturalmente, è stato “L’Uomo” per il significato intrinseco del testo che ben si adatta a questa particolare tragedia di cui l’uomo è davvero il principale colpevole.
Saluto intanto tutti i musicisti e gli amici che parteciparono a Prog Liguria, ipotizzando un prossimo raduno organizzato per la sola gioia di vivere e lontano da qualsiasi tragedia.
Viva la vita. Viva il Prog.
 
 
 
 
Gli articoli già proposti: