Rimembrando Richard Wright...

Scritto da: MAT2020

Questo utente ha pubblicato 1961 articoli.

 

 

“Ho provato a suonare con altri tastieristi, ma non c’è niente da fare: Richard è insostituibile”.
 
(David Gilmour)

 

 
 
Il 15 settembre 2008 è un'altra brutta data per il mondo musicale: ci lasciava Richard Wright, grande tastierista e compositore dei Pink Floyd.
 
Oltre ad essere uno dei membri fondatori e ad aver contribuito in modo decisivo al sound dei Pink, Rick è stato l'autore di brani come "The Great gig in The Sky", "Us and Them", "On the run"...
 
Venne allontanato dal gruppo da Roger Waters durante le registrazioni di "The Wall". Andò lo stesso in tour ma come "musicista stipendiato".
 
Questo episodio fu l'inizio dei contrasti tra Waters e il resto della band, fino alle famose questioni legali che portarono Waters fuori dal gruppo. David Gilmour richiamò Wright durante le registrazioni di "A Momentary Lapse of a Reason", e da quel momento riprese a pieno titolo il ruolo di membro dei Pink Floyd.
 
Quando scoprì il "suo tragico destino" decise di vivere nelle acque del Mediterraneo, sulla sua barca a vela. Navigava senza sosta e senza meta, uno spirito libero!
 
Per me resterà sempre la dolce malinconia del piano di "Summer 68", ascoltato fino alla nausea nella mia adolescenza.
Wazza

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Il saluto che David Gilmour fece al ricevimento del premio Q. Award, (dedicandolo a Wright)
 
"Grazie tante, molto gentili. Vorrei dedicare questo premio, se siete d'accordo, al mio vecchio amico e collega Richard Wright, morto un paio di settimane fa, con cui ho lavorato… mmhhh… quarant'anni!
Adesso siamo arrivati alla fine, non potremo più suonare quella musica insieme; questo è grande motivo di tristezza per me… mmhhh! Una delle ultime cose che voleva fare in quest'ultimo anno era un grande festival della musica all'aperto, cosa che non siamo riusciti a fare, e ciò mi rattrista molto.
 
Comunque, come ho detto, lui merita questo premio esattamente quanto me. Lui avrebbe detto che lavorava in una posizione di secondo piano, ma quel lavoro, il suo lavoro, è stato di importanza vitale per la nostra intera carriera, quindi, vogliate per piacere alzarvi! Propongo un brindisi alla memoria del mio amico Richard Wright. Grazie."
 
 
 
 
Pink Floyd, Richard Wright, David Gilmour and Nick Mason in Prague - 1994