Sherlock Holmes

Scritto da: AlterEgo

Questo utente ha pubblicato 34 articoli.

Numerosa è la serie di film tratti dal personaggio romanzesco frutto della fantasia di Arthur Conan Doyle.
In questo clima di revival ecco una pellicola del 2009 interpretata da Robert Downey, Jr.Jude Law nei ruoli  di Sherlock Holmes e  del Dr. Watson, rispettivamente.
Il film diretto da Guy Ritchie  incorpora elementi del detective letterario unito a  intrecci con riferimenti legati all’occultismo, un intreccio giallo con venature di horror.
Holmes, col suo fido compagno Watson, investiga su di una serie di misteriosi omicidi legati a macabri rituali il cui artefice è il cattivo del film, il misterioso  Lord Blackwood, interpretato da Mark Strong.
Fanno capolino, nel dipanarsi della vicenda, personaggi ben noti ai lettori dei classici di Doyle, come l'affascinante truffatrice Irene Adler, l'ispettore Lestrade e, in una breve ma significativa apparizione, il nemico storico di Holmes, il professor Moriarty.
La storia, molto movimentata e ricca di suspense, culmina in un confronto diretto tra i due in cima al Tower Bridge ancora in costruzione.
Il film non è privo di spunti comici e di quell’umorismo tutto britannico che ci si può aspettare in una pellicola ambientata nell’800 londinese.
La colonna sonora originale è stata composta da Hans Zimmer usando una curiosa mistura di strumenti musicali includente cembalo, banjo, violino e un “pianoforte rotto da pub”.
Il regista si prende alcune libertà nei confronti dello Sherlock Holmes di Conan Doyle. Tuttavia il personaggio cinematografico non esce troppo dalle righe del suo omonimo cartaceo.
Forse per questo le critiche al film  sono state perlopiù positive. Si parla già di un sequel a cui il regista starebbe già lavorando.