Una storia moderna - L'ape regina

Scritto da: D.D.

Questo utente ha pubblicato 302 articoli.

Ita 1963

Un concessionario d'auto, Alfonso, sposa Regina: dal giorno del matrimonio diventa inevitabilmente e irrimediabilmente succube come un fuco.
"Con questa amara favola ho voluto rappresentare in chiave paradossale e satirica quanto squallida è una vita matrimoniale deviata da una volgare ed egoistica concezione del piacere e da un formalismo bigotto, frutto di una interpretazione del tutto superficiale ed esteriore dei solidi ed immutabili principi della morale e della religione".
Questo è l'incipit del film di Marco Ferreri ed è anche la chiave di lettura di questa commedia nera. Film dal sapore amarognolo come la maggior parte dei film del regista che, una volta di più, dimostra la sua poetica di chiaro stampo anti-borghese con toni decisamente grotteschi. Pellicola che nasce da un'idea del buone scrittore Goffredo Parise. Divertenti e grottesche le figure clericali che compaiono all'interno del film. In questo primo film italiano il regista ha dovuto lottare e scendere a compromessi con la censura (infatti ha dovuto aggiungere al titolo pensato "Una storia moderna") a causa del suo violento attacco alla concezione cattolica del matrimonio. Tognazzi, per una volta tanto, interpreta un personaggio non ossessionato dal sesso anzi che, in un primo tempo, tenta disperatamente di sfuggire alle continue avances della intraprendente neo-mogliettina.
Il grande Ugo riesce anche in questo film a fare sfoggio della sua estrosa passione per la cucina: qui passa una buona e insolita ricetta ai suoi amici, un risotto ai frutti di mare, e tra gli ingredienti troviamo una insolita spruzzatina di brandy. Riccardo Fellini, fratello del grande regista Federico, interpreta il socio di Tognazzi con scarsi risultati, infatti la sua carriera da attore non decollerà mai anche se la sua filmografia annovera parti in bei film come I bambini ci guardano di De Sica (padre naturalmente) e I vitelloni dell'illustre fratello. Invece va segnalata la brava e inquietante Marina Vlady nel ruolo dell'ape Regina.