Johnny Guitar

Scritto da: D.D.

Questo utente ha pubblicato 302 articoli.

U.S.A. 1954

Dopo la guerra civile in Arizona una donna, Vienna, mette in piedi un saloon-casa da gioco, ma viene osteggiata dalla cittadinanza ed è costretta a chiamare in sua protezione l'ex amante e pistolero ora diventato chitarrista.
Bello e insolito western molto femminile di Nicholas Ray scritto da Philip Yordan dove viene duramente attaccato il puritanesimo che in quegli anni infestava l'America. Il film è stato definito da molti critici cinematografici, e a ragione, come: "western intellettuale", "western psicanalitico" e "western barocco". Tutti i protagonisti sono ben delineati e ogni personaggio, oltre al proprio passato, porta con sè un grosso bagaglio di pensieri da esprimere. La sequenza del duello tra Vienna e Emma rimarrà nella storia della cinematografia mondiale. Magistrali le due duellanti: la diva Joan Crawford e la superba caratterista Mercedes Mc Cambridge. Si vocifera che lo scontro tra le due non fu solo sul grande schermo: infatti la Crawford non gradiva la bravura della Mc Cambridge (che in futuro presterà la propria voce al diavolo ne L'Esorcista, nella versione originale naturalmente). A proposito di questo film il regista dichiarò: "Devo dire che sono sempre stato ossessionato dal tema di Johnny Guitar: viviamo calmi in un posto tranquillo, quando, di colpo, viene un individuo che ci dice: 'Non avete il diritto di vivere qui, per questa e quella ragione, perciò andatevene via, sennò...'. Io mi domando, perchè non si ha il diritto di vivere dove si vuole? Credo che sia un soggetto essenzialmente moderno, un dramma dovuto allo sviluppo della morale piccolo borghese che favorisce questa politica del terrore".
Se Dio vuole, almeno in questo sparuto caso, il titolo non è stato tradotto e storpiato in italiano (gran brutto vizio nostrano!) perchè sennò, con ogni probabilità sarebbe apparso nelle sale sotto il poco invogliante titolo di Giovanni Chitarra.