Goblin Rebirth - Alive

Scritto da: Athos_Enrile

Questo utente ha pubblicato 2350 articoli.
Black Widow Records, 2016
 
 
 
E’ uscito da poco tempo “Alive”, il live - audio e video - dei Goblin Rebirth, relativo a un concerto romano del 22 aprile 2011, al Crossoroads.
Il sostantivo “Goblin”, per chi non segue con costanza le vicende musicali, potrebbe portare a qualche fraintendimento, ed è per questo utile partire con la line up proposta nell’album:
 
Agostino Marangolo: drums, percussions
Fabio Pignatelli: Bass
Aidan Zammit: keyboards
Danilo Cherni : keyboards
Giacomo Anselmi: Guitars and Bouzouki
 

Il contenitore comprende molti dei brani più famosi, a cui si aggiungono tracce mai suonate prima dal vivo, come “Buio Omega”, “Connexion” “La Chiesa” “Death Dies”, “Witch” e “Le Cascate di Viridiana”.

Questa la track list completa:

1)KILLER ON THE TRAIN

2)BUIO OMEGA

3)AQUAMAN

4)MAD PUPPET (incl. Bass Solo)

5)DEATH DIES

6)ROLLER

7)DOCTOR FRANKENSTEIN

8)LA CHIESA

9)TENEBRE

10)GOBLIN

11)L’ALBA DEI MORTI VIVENTI

12)MAGIC THRILLER

13)LE CASCATE DI VIRIDIANA

14)CONNEXION

15)WITCH

16)SUSPIRIA

17)ZOMBI

18)PROFONDO ROSSO

Sono disponibili cinque differenti versioni, dal DVD al dopio CD, dal vinile in black a quello colorato, più edizioni limitate con numerosi inserti allegati che faranno la felicità dei fans.

Ho ascoltato e visto “Alive”, essendo in possesso del DVD, forse meno vintage rispetto agli altri formati, ma capace di offrire frammenti di alchimia da palco, attimi che l’elemento visuale regala e amplifica quando si percepisce la magia con cui il pubblico resta - felicemente -  intrappolato nelle trame musicali della band, e risulta facile anche da casa, captare lo spirito e assimilarlo.

 

 

Il concerto, recuperato e curato da Black Widow Records, è datato, termine fuori luogo quando si parla di certa musica senza tempo, ma anche per il popolo del prog un lustro potrebbe rappresentare uno spazio temporale caratterizzato da grande evoluzione; eppure ciò che ho ascoltato mi ha riportato al concerto a cui ho assistito giusto un anno fa a Genova.

Scrivere delle skills personali pare atto superfluo, ma la magia che la musica strumentale dei G.R. riesce a realizzare coinvolge al di là dei gusti personali, diventando proposta trasversale che riporta non solo alla musica progressiva, ma a trame  e atmosfere che ci hanno accompagnato nel tempo, colorando a tinte forti attimi di vita significativi.

Il consiglio, per chi entrasse in contatto con il DVD, è quello di utilizzare un buon home theatre, per poter unire il piacere dei sensi, afferrando i dettagli visivi propri del concerto.

Imperdibile per gli amanti della buona musica!

 

 

Note:

Recorded Live in rome – Crossroads 22nd April, 2011

Executive Production: Goblin Rebirth

Live Sound and Recording: Marco Covaccioli

Mix and Post Production: Fabio Pignatelli

Video Direction: Giancarlo Fiori

Cameramen: Giancarlo Fiori, Nino Palandra, Valerio Casula

Video Editing and Post production: Aidan Zammit

Video Backdrops: diego Glikman

Event Organiser: Paolo Carnelli

Photography: Roberto Scorta, Enrico Rolandi

Thanks to: Roberto Attanasio (Terra di Goblin)

http://www.terradigoblin.it/la-storia/goblin-rebirth/

https://www.facebook.com/Goblin.Rebirth/

https://twitter.com/GoblinRebirth