Acuarela, il Blog

Undécimo día

Scritto da: irene

Questo utente ha pubblicato 18 articoli.

“4 Kg di farina e quasi altrettanti di patate... Ore e ore di patatine fritte e pizza per passare un sabato pomeriggio alla pronta accoglienza per ragazzi di strada.

Si chiama Esperanza, per gli amici "Pronta".

La Pronta ha assunto ormai un ruolo familiare. Ci stiamo bene. E questo soprattutto grazie agli otto ragazzi accolti. Hanno un'età compresa tra gli 11 e i 17 anni e si nascondono dietro un'apparenza forte, a volte violenta.

In realtà sono dolci e deboli e noi tutte siamo colpite da irrefrenabili attacchi di istinto materno ogni volta che facciamo un turno per cucinare e condividere la loro quotidianità.

Sembra che il loro bisogno di affetto sia complementare al nostro di sentirci utili. In realtà non è così facile...”

Era quello che pensavo e scrivevo della Pronta lo scorso febbraio...

Disegni fatti da Jonatan, accolto della Pronta Accoglienza

Da allora ho una consapevolezza diversa del luogo, del progetto, dei percorsi di vita dei ragazzi... Purtroppo non ho più la possibilità di frequentare spesso “el hogar” (la casa), ma a volte troviamo delle buone occasioni per stare un po' insieme, come quando a giugno Josè e Luis, accompagnati da Lino, sono venuti alla radio per raccontarci la loro esperienza e cosa significhi condividere ogni giorno gli spazi con degli “sconosciuti”.

Ci parlano dei laboratori d'artigianato, dello sport, dei compiti per casa, delle pulizie, dell'accompagnamento da parte degli educatori, dell'affetto che ricevono da parte di chi vive con loro (in particolare della Manu e del Lino) e di tutte le conseguenze che tutto ciò genera...

Ancora una volta la Ninoska sembra essere un po' in soggezione, ma l'atmosfera è vivace e partecipata, grazie soprattutto al numero di persone presenti: in questa puntata abbiamo il piacere d'essere accompagnati anche da Irene, la capessa...

Luis e Josè sono meravigliosi, dimostrano d'avere tanta voglia di esprimersi e di raccontarsi.

Ninoska, Berretto di Brayan, Lino, Irene

Proviamo a riproporre il concorso, promettendo come premio fiori, ragni e scorpioni di filo metallico creati da Josè... Ovviamente non chiama nessuno, tranne il nostro fedele Marcos Santos che ci ascolta sempre con la cornetta del telefono in mano, pronto a comporre il numero di Radio Siglo XXI non appena diamo il via alle telefonate.

E dopo la diretta come potevamo concludere la serata se non con “completo y bebida” (hot dog e bibita) offerti da Lino?

Ninoska, Brayan, Irene, Lino