Acuarela, il Blog

L’imprevedibilitá

Scritto da: Alessandro Lodi

Questo utente ha pubblicato 30 articoli.

É indispensabile conoscerla e imparare a dominarla se si vuole vivere tranquilli in Cile. All’inizio é difficile. Dopo che hai passato tutta la settimana a programmare un evento, facendo decine di telefonate, mandando centinaia di mail, preoccupandoti che tutto sia in ordine, é difficile accettare che il tuo lavoro si possa perdere da un momento all’altro, senza una ragione precisa. Devi imparare a gestire gli imprevisti, ad essere creativo.

In questo senso Radio Siglo XXI é una scuola di vita.

É ormai quasi una tradizione, appena arrivato all’Acuarela, 30 minuti prima dell’inizio della trasmissione,leggere nel sorriso amaro del Tio Leo che qualcosa é andato storto. Ebbene oggi é uno di quei giorni. I nostri invitati, per ragioni di “forza maggiore”, ci hanno comunicato da pochi minuti che non potranno essere prensenti. Sono le 18:30, Don Evaristo ci sta giá aspettando. Ninoska non puó venire alla radio, deve partecipare ad un laboratorio organizzato dal Centro della Donna della Pintana. Io e Leo siamo soli. Cerchiamo tra i ragazzi, che stanno lentamente affollando l’Acuarela, qualcuno che possa venire con noi alla radio. Las Tias ci suggeriscono due nomi: Daniela (15 anni) e Helen (13). É la svolta. Abbiamo scoperto due future nuove stelle de Acuarela: derechos humanos a todos color.

Le ragazze, nonostante siano alla prima esperienza in radio, si dimostrano da subito sciolte e a loro agio. Ci raccontano di come hanno conosciuto l’Acuarela e delle attivitá che amano realizzare. Parlano del campeggio estivo, delle gite, della festa del “Dia del niño”, dei nuovi Murales che grazie al contributo di tanti bambini, bambine e adolescenti hanno reso piú bella la nostra sede.

Da oggi la famiglia di Radio Siglo XXI é piú grande.

Graffiti

Graffiti

Dia del niño

Dia del niño

Dia del niño

Dia del niño

Helen