THE AERIUM - Song for the dead king

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1279 articoli.

2004 (Black Lotus/Audioglobe)

Certo che esordire sulle pagine di Flash e di yastaradio.com con un album come questo non è certo uno dei compiti più facili, comunque veniamo a noi. Gli Aerium sono un quintetto proveniente dalla gelida Russia nato nel 2001 dalle ceneri di un progetto chiamato “Version”. Dopo la solita trafila di demo (3 brani sono inclusi nel presente lavoro), i nostri hanno siglato nel 2004 un contratto con la greca Black Lotus Records registrando questo “Song for the dead king”. L’intento della band è di suonare un symphonic heavy/power metal (così cita la casa discografica, mah!) sulla scia dei ben più famosi Nightwish ed Epica. Il risultato? Beh, direi che mi lascia un po’ perplesso: la proposta, come sempre più frequentemente accade in quest’ultimo periodo, non brilla certo di luce propria; la voce della bella Veronika Sevostjanova cerca di imitare quella della ben più preparata collega finlandese anche se il suo approccio direi che è molto più lirico e pomposo. La musica poi è sempre sulla falsa riga di quella dei gruppi succitati, anzi direi più semplice e meno aggressiva, anche se tuttavia in alcuni momenti le strane melodie, forse derivanti dalla tradizione folkloristica-popolare russa, riescono a rendere il risultato un po’ più interessante. Nota dolente ahimè è la voce maschile che fortunatamente fa capolino assai raramente, con un gracchiato ridicolo. Accattivanti invece sono delle accelerazioni che potrebbero conferire al prodotto della label greca anche un motivo d’ascolto o addirittura d’acquisto. Alla lunga però il risultato stanca; al termine dell’ascolto, la voce troppo operistica della cantante diventa quasi intollerabile. Se siete dei fan di Nightwish e avete bisogno di compensare con qualcosa di nuovo sui generis le vostre orecchie, beh allora questi The Aerium possono fare per voi, altrimenti lasciate perdere e continuate a gustarvi “Once”. (SF)

Voto: 55