DARK LUNACY - Devoid

Postato in Il Pozzo dei Dannati

Scritto da: franz

Questo utente ha pubblicato 1269 articoli.

Fuel Records, 2000

Escono dal nulla questi DARK LUNACY con un album bomba: 60 minuti di musica intensa, dinamica e soprattutto godibile, eh si perchè questi 4 ragazzi di Parma ci sanno davvero fare, mischiando nella loro musica un po' di tutto: dal gothic alla TRISTANIA al symphonic death metal e ancora ad alcune soluzioni, oserei dire folk che mi hanno ricordato i primi ORPHANAGE. C'è da dire che un'ottima produzione ha fatto si che questo disco si lasci ascoltare veramente bene, inoltre aggiungiamo una bella voce femminile, che si contrappone a dei gorgheggi maschili niente male e a clean vocals e il gioco è fatto. La preparazione tecnica della band è ineccepibile frutto anche di militanza in band precedenti; poi un plauso va fatto anche al bell'artwork della copertina del cd e alla veste grafica del booklet e del cd in generale. La musica? Bella potente e melodica con una sostenuta base ritmica (grande il batterista/nda) con delle tastiere non troppo, fortunatamente in evidenza. Da notare l'uso di violini in qualche traccia che ben si amalgano con il muro sonoro sostenuto da chitarre, basso e batteria. Insomma per me un debutto col botto che fa vedere una band conscia delle proprie capacità tecnico-compositive, che sicuramente farà parlar bene di sè gli anni a venire.