Three man army - Three man army (1973)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1256 articoli.

Three man armyLabel: Reprise records

Issued: 1973

 

 

 

 

 

 

Meteorismo hard-prog d'ordinanza opportunamente omologato ai tempi, probabilmente troppo "opportunamente" per ambire a emergere dal sottobosco di reggiseni. E per quale ragione, poi? Il carbonio 14 evidenzia dirigibili al piombo in apertura (Hold on vs. Black dog), ma anche un southern nuvoloso Grand-funk-sabbatiano (la conclusiva The trip), elementi hard-funk (Take me down the river vs. Tommy Bolin ) e rain-psych inglese (Mahesha vs. i primi razzolanti Yardbirds) o canadese (Woman vs., indovina chi?, i Guess who). Potete ascoltare questo disco sotto psilocibina mentre contemplate il famigerato grafico dell'effetto serra in relazione al numero dei pirati e prendete in considerazione l'ipotesi di affiliarvi al pastafarianesimo allo scopo di iniziare finalmente a adorare il Prodigioso Spaghetto Volante.

 

Sì però avrei fretta: Mahesha / Woman / The trip