Abbhama - Alam raya (1978)

Postato in Let It Bleed

Scritto da: Alberto Calorosi

Questo utente ha pubblicato 1161 articoli.

Abbhama Alam rayaLabel: Tala & co.

Issued: 1978

 

 

 

 

 

 

Bizzarre concatenazioni alifatiche alla Genesis vs. Cugini di campagna (l'incipit di Asmara, le scalette giocattolo tipo Colony of slippermen insegnata alla elementari in Ketiadaan yang ada, una specie di variazione sul tema di God save the queen, l'inno inglese, sì, quello), Pink floyd vs. New trolls (Alam raya), Yes vs. Ottaviano del Turco (Kembali, Indonesia, la strappatesticolare Karam) o Michel Legrand vs. Rondò veneziano (la sorprendente Ibu in chiusura), ma la sensazione generale che percepirete sotto cute ascoltando quest'unica emissione discografica della meteoritica prog-band indonesiana sarà come di qualcosa oleosamente collocato a metà strada tra la prima serata del festival di Sanremo anno 1984 (questo album è del 1978, ma Sanremo è notoriamente indietro di sei/otto anni) è un lunedì sera in un night club iraniano negli anni immediatamente antecedenti alla rivoluzione culturale khomeinista.

 

Sì però avrei freta: Ibu / Indonesia