Venus Wars

Scritto da: AlterEgo

Questo utente ha pubblicato 34 articoli.
“Venus Wars” è un film d’animazione nel più classico stile  giapponese di fantascienza di fine anni 80. Diretto da Yoshikazu Yasuhiko, e vagamente ispirato ad un suo manga, è stato scritto assieme a Yuichi Sasamoto.
Uscito nel 1989  “Cronache delle guerre di Venere” riecheggia il tratto ed il disegno tipico con qualche ammiccamento ad Akira, il piccolo capolavoro di Katsuhiro Otomo, uscito l’anno precedente.
La storia è ambientata su Venere dopo che, a causa di una collisione con una cometa, il pianeta è stato quesi privato della sua atmosfera venendo adattato alla colonizazione da parte di emigranti provenienti dalla Terra.
Sul suolo venusiano si sono organizzati così nel tempo due stati nazionali: Ishtar nell’emisfero nord e  Aphrodia nell’emisfero Sud.
Una giovane reporter, Susan Somers, arriva dalla Terra per documentare le crescenti tensioni militari tra i due stati. Lei sbarca ad Io, capitale di Aphrodia, poco prima dell’occupazione da parte delle truppe di Ishtar, guidate dal generale Donner, la qual cosa fa deflagrare il conflitto.
Così la ragazza si trova coinvolta nella guerra  al seguito di una troupe di motociclisti di spettacolo che si organizza in un gruppo di resistenza all’invasione.
Il film non ha la profondità psicologica e spessore drammatico di altri lungometraggi nipponici. Probabilmente per questo non viene collocato tra i ‘capolavori’ della cinematografia fantastica  di animazione sebbene dotato di buone qualità narrative e di disegno curato. Una discreta pellicola che incamera il cliché tipico del cartone animato giapponese dell’epoca.
In Italia il manga è stato pubblicato una prima volta in sette volumi tra il 1992 ed il 1994. Poi ripubblicato tra il 2009 e il 2010 in quattro volumi intitolati Record of the Venus Wars, con una nuova traduzione e rispettando il senso di lettura originale.
Il film è invece stato pubblicato dalla Yamato Video con il titolo Venus Wars in VHS e in DVD.