La Corazzata Potemkin

Scritto da: D.D.

Questo utente ha pubblicato 302 articoli.

URSS 1925

Uno dei capolavori della storia del cinema e di Sergej Ejzestein nel quale si racconta l'ammutinamento dell'equipaggio della corazzata Potemkin e la rivolta popolare a Odessa nel 1905. Il film è costituito da 5 atti, come un vero e proprio dramma teatrale: Uomini e vermi; Dramma sul ponte; Il sangue grida vendetta; La scalinata di Odessa; Il passaggio attraverso la squadra.
Il regista racconta in maniera romanzata, lirica, epica un fatto veramente successo: il film gli fu commissionato dal governo sovietico per commemorare il ventennale della rivolta di Odessa. Altissima forma di propaganda che ci porta al paragone con i mediocri e biechi film commissionati dal partito fascista nell'italietta del ventennio. Ejzestein parla della rivoluzione come forma di sviluppo inevitabile per la società. Pellicola emozionante e ricca di pathos, pregna di smaccato idealismo dove si incita alla rivolta contro qualsiasi tipo di tirannia e di soprusi, per usare una parola: comunista; infatti questo film può essere visto come un manifesto dell'ideologia comunista.
Il punto più alto di questi 67 minuti è la drammatica e cruda sequenza della scalinata. Purtroppo questa pellicola è vista dal grande pubblico con gli occhi intrisi di pregiudizi fantozziani (da ricordare la pur bella parodia nel film di Salce) e per questo viene ingiustamente snobbato e lasciato, quasi con disprezzo, al pubblico dei cineclub. Da segnalare che i cittadini di Odessa sono gli attori, oltre che parte integrante di questa vera e propria opera d'arte del genio e intellettuale sovietico. Come è da segnalare anche la comparsa della bandiera rossa, simbolo di libertà, che fu pitturata fotogramma per fotogramma. Da vedere e rivedere le immagini per la loro perfezione mentre parlano con il loro inconfondibile linguaggio: alcuni frammenti di pellicola sono molto più espliciti di tanti libri di storia.
Questo straordinario film ha una infinita bibliografia, è uno dei film su cui si è studiato e scritto maggiormente dato che si tratta di una delle più grandi opere della storia del cinematografo.